Usa, 13 vittime alla sede della marina. "Il killer ha agito solo"

Solo uno il killer che ha provocato 13 vittime a Washington. Ignote le ragioni del gesto, l'uomo aveva "forti disturbi psichici"

La bandiera degli Stati Uniti a mezz'asta alla Casa Bianca

Un killer solitario, o un'azione portata a termine con un complice. Sono queste le due ipotesi sul tavolo fino a poco fa per spiegare la sparatoria che ieri ha lasciato senza vita tredici persone al Navy Yard di Washington, che ospita il quartier generale della marina.

La possibilità che una seconda persona avesse aiutato Aaron Alexis a mettere in atto la strage non aveva trovato prove credibili. "Non abbiamo indicazione che ci sia stato un secondo sparatore", aveva detto il sindaco di Washington, Vincent Gray. Che questa mattina ha confermato: "Siamo ora sicuri che è stata una sola e unica persona".

Sono tredici, cecchino compreso, le persone rimaste uccise nella sparatoria. Il responsabile sarebbe Aaron Alexis, 34enne afroamericano di Fort Worth, In Texas, che lavorava alla base come contractor. Otto i feriti, di cui soltanto tre colpiti da armi da fuoco e altri cinque che hanno subito traumi da stress e da caduta.

Al momento è stata esclusa la pista del terrorismo, ma non è ancora chiaro che cosa abbia spinto Alexis a mettere in atto il suo piano. Secondo rivelazioni fatte da funzionari ai media statunitensi, l'uomo soffriva di "seri disturbi mentali", e "sentiva voci" in testa. Recentemente aveva seguito una cura per tentare di risolvere questi problemi.

L'uomo è entrato con un regolare permesso al Navy Yard, sfruttando il suo rapporto di lavoro con la base della marina, a cui forniva servizi. Dal 2007 al 2011 aveva servito nella Marina militare.

I primi spari intorno alle 14.20 italiane, nella zona del vecchio arsenale, che ospita i comandi della marina statunitense. La sparatoria è iniziata all'edificio 197, dove si trova il Naval Sea Systems Command, centro di coordinamento e approvvigionamento del materiale bellico della Us Navy.

Commenti
Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 17/09/2013 - 10:45

C'e' un fior fior di squilibrati,tutti in USA son concentrati.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 17/09/2013 - 11:54

Hmmmm, c'e'in corso un'epidemia,un pericolo reale da non sottovalutare.La Casa Bianca e' troppo vicino...servira' il vaccino.

Massimo Bocci

Mar, 17/09/2013 - 13:52

Ho notato che nessun organo di stampa??? (si fa per dire) ha menzionato che questo celebro leso era di colore, mentre appena si era diffusa la notizia, non mancavano le segnalazioni che fosse un bianco aspettando di aggiungere (ma già a qualche compagno scribacchino gli si leggeva sui labiali,l’anticipazione Scup) di destra estrema xenofoba!!! E Ku Klux Klan!!! Quando si dice informazione libera (comunista)e come per lex governatrice dell'Umbria (dato menzionato piano piano sotto voce), ingabbiata, che come da prassi ISTITUZIONALE!!! Gli affari propri con beni pubblici!!!, anche li l'informazione libera di REGIME??? Si limitava a dire ex,ex,ex, governatrice dell'Umbria ma non il partito e la MANGIATOIA!!! in cui grufolava da decenni, è proprio vero se vuoi mistificare una notizia nessuno è più bravo di uno pagato dai COMUNISTI!!!!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 17/09/2013 - 14:12

Quando ci sono i sinistrodemo a comandare in america , e come se ci fosse qualcuno che vorrebbe mettere al bando le armi.Cosi escono all´ improvviso di questi scenari.Perche poi a sinistra sono contrari alla Pena di morte ? Mistero molto sinistro.

-cavecanem-

Mar, 17/09/2013 - 14:22

Inizialmente si parlava di due o quattro ex militari, uno di questi bianco ex ufficiale di marina. Notizie abbastanza dettagliate per essere completamente campate in aria, ma questi sono i mass media che divulgano cio' che piu' conviene. Poi dopo Boston, sono in molti quelli che rimangono un po sospettosi, giustamente.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 17/09/2013 - 14:51

le solite coperture mediatiche del casso e di convenienza

-cavecanem-

Mar, 17/09/2013 - 15:14

@marforio, ti assicuro che in America il sinistra e destra e' solo su carta per le pecore. Non c'e' piu' niente di tutto cio', eccetto per quanto riguarda insignificanti "traguardi" tipo i matrimoni gay. Non e' neanche piu' capitalismo, e' tutto in mano alle corporazioni. Se non altro il premio nobel della pace Obama sta a conferma di tutto cio'.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 17/09/2013 - 15:55

La sinistra tiene in cor un segreto amor.E' l'america dei gay e delle banche con i schei.Sono loro a comandar e meritevoli di adorar.Il modello da imparare ed in Italia da applicare.Sotto il segno dell'arcobaleno li fregheremo in un baleno.

maxaureli

Mar, 17/09/2013 - 16:04

-cavecanem-... vero, sinistra e destra e' solo per le pecore. Vero, il Capitalismo di Mercato (libero mercato) non esiste piu', si e' trasformato oggi in Capitalismo Governativo prendendo direttive dalle multinazionali. Il Mercato Libero e' un'utopia come la "democrazia". Vero, Inizialmente si parlava di due o quattro ex militari, uno di questi bianco ex ufficiale di marina e con tanto di nome... hum segnali di ammutinamento?

maxaureli

Mar, 17/09/2013 - 17:28

e aggiungo... e chi ve lo dice che il killer Aaron il nero non sia stato in realta' una delle vittime dell'attacco??? L'FBI?? alCIAda??? alCNN?? ... LOL LOL

benny.manocchia

Mar, 17/09/2013 - 17:53

CHIARO che ha agito da solo.in USA detestano la parola complotto,perfino con JFK hanno rifiutato di accettare che Oswald non agi' da solo (come provato da testimoni eno fatti).Proprio non possono ammettere che in uSA non sia soltanto un pazzo a fare stragi,mai un gruppo di americani..."amanti della patria". uN ITALIANO IN USA

-cavecanem-

Mar, 17/09/2013 - 18:08

maxaureli, bisogna prendere tutto cum grano salis. Puo' essere senz'altro lo squilibrato di turno...oppure no. Di questi tempi non mi sorprenderei se ci fossero altri moventi.

maxaureli

Mar, 17/09/2013 - 18:24

Se obuma avesse un figlio assomiglierebbe ad Aaron Alexis... cosi' disse sul caso di Trayvon Martin. No??? LOL LOL Lirica, teatro e satirica.

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 17/09/2013 - 20:32

Obama prima di voler fare il poliziotto del mondo, metta a posto tutta quella feccia che periodicamente porta gli USA ai vertici della criminalità mondiale