Usa, chiuse tutte le rappresentanze diplomatiche siriane

Lo comunica un alto funzionario del Dipartimento di Stato. Inoltre il personale non statunitense ha ricevuto l'ordine di uscire dai confini

Gli Stati Uniti hanno ordinato la chiusura immediata di tutte le sedi diplomatiche e delle rappresentanze consolari siriane sull'intero territorio nazionale. Inoltre è stato ordinato a tutto il personale non statunitense o non legalmente residente negli Usa di uscire dai confini. Il provvedimento, ha fatto sapere un alto funzionario del Dipartimento di Stato Usa, riguarda l'ambasciata siriana a Washington e i consolati onorari di Troy, Michigan e Houston, in Texas.

L'inviato speciale Usa in Siria, Daniel Rubenstein, ha dichiarato che l'ordine rappresenta la risposta alla volontà di Assad di sospendere i suoi stessi servizi consolari. Nondimeno, ha specificato che gli Stati Uniti intendono mantenere le relazioni diplomatiche con Damasco, soprattutto qualora dovesse verificarsi un cambio di regime. "Abbiamo stabilito che è impossibile per persone autorizzate dal regime di Damasco intraprendere azioni diplomatiche o consolari negli Stati Uniti", ha concluso Rubenstein. La misura arriva tre anni dopo l'inizio della guerra civile che in Siria ha causato la morte di oltre 140mila persone.

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 18/03/2014 - 18:07

poveri USA in preda ad una crisi di nervi !!

enzo1944

Mar, 18/03/2014 - 18:33

Visto che Putin ha difeso Assad e non ha permesso agli USA di "prendere"il petrolio siriano,obama ha deciso di "cancellare"la Siria,finchè non cadrà Assad e salirà un governo amico degli Americani

cgf

Mar, 18/03/2014 - 20:40

hanno intezione di attaccare? Sanno benissimo che Putin non starà fermo!

ernestorebolledo

Mer, 19/03/2014 - 01:37

provably intenzione di bombardare la Siria, come punizione per aver sconfitto i terroristi ..e mercenari armati e sostenuti da loro

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 19/03/2014 - 01:39

Non è un bel segno. Proprio ora che la Russia ha annesso la Crimea creando una situazione di crisi nei rapporti internazionali. All'Europa conviene evitare di allinearsi alle critiche USA sulla Crimea. LA LIBERTÀ DEI POPOLI È UN DIRITTO INALIENABILE.