Venduta la megavilla di Versace

È stata venduta all'asta per 41.5 milioni di dollari la spettacolare villa di Miami Beach che fu di Gianni Versace: la «maison» in stile mediterraneo, dove lo stilista fu ucciso nel 1997, è stata acquisita da un gruppo di uomini d'affari che include i padroni della marca di jeans 'Jordachè. Versace aveva comprato la proprietà di quasi 2.200 metri quadrati nel 1992 per 3 milioni di dollari. Successivamente acquistò anche l'hotel accanto e spese 33 milioni di dollari di ristrutturazione. La villa, che risale agli anni Trenta, fu ridisegnata all'insegna del lusso e dell'eccesso: la piscina è laminata d'oro a 24 carati, le 10 stanze da letto e gli 11 bagni sono decorati con statue, marmi italiani, rubinetti dorati. Tre anni dopo l'omicidio di Versace - avvenuto davanti ai cancelli della proprietà - la famiglia la vendette al magnate Peter Loftin, ora in bancarotta. Il prezzo iniziale battuto all'asta, che si è tenuta ai bordi della piscina, era di 25 milioni di dollari. Tra i potenziali acquirenti, battuti dal gruppo di Jordache, anche il re del mattone Usa, Donald Trump.