Voglia di cupcake? Prelevalo al "bancomat"

In Usa nasce il "Cupcake Atm": inserisci la tessera e ritiri il tuo dolcetto. E a New York c'è già la fila

Negli Stati uniti, si sa, il fast food va per la maggiore. E perché non creare un bancomat che distribuisce cupcakes?. È nata così, quasi per caso, l'idea messa in atto dalla casa dolciaria Sprinkles, che partendo dall'Upper East Side di Manhattan si è spostata ad Atlanta, Chicago e Dallas, riscuotendo un enorme successo.

Inaugurato dalla playmate Holly Madison, la filiale di Manhattan è gia stata presa d'assalto dai fanatici di dolci americani. Per il modico prezzo di 4 dollari e 25 centesimi si potrà gustare un cupcake cucinato in mattinata, dai gusti differenti. Dal prossimo mese i bancomat distribuiranno non solo cupcakes, ma anche biscotti per uomini e anche per cani. L'Atm ne conterrà circa 760, che - ovviamente - qualora non consumati verrano sostituiti per tempo. Ma c'è anche una sorpresa: all'interno di uno o due di essi, un fortunato vincitore troverà una carta regalo da 500 dollari. Si spera, non da spendere solo in cupcakes.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 27/03/2014 - 09:42

Cose utili in un paese dove i poveri sono 35 milioni.