"A volte ho paura di te": l'sms della fidanzata di Pistorius venti giorni prima della morte

"A volte sono spaventata da te, dal modo con cui mi affronti di petto, e da come reagirai nei miei confronti". Il 27 gennaio 2013, Reeva Steenkamp scriveva questo sms al fidanzato Oscar Pistorius

"A volte sono spaventata da te, dal modo con cui mi affronti di petto, e da come reagirai nei miei confronti". Il 27 gennaio 2013, Reeva Steenkamp scriveva questo sms al fidanzato Oscar Pistorius. Un sms per controbattere alle insinuazioni dell'atleta che accusava la donna di aver flirtato con un altro uomo. Il testo è stato divulgato in aula davanti alla Corte di Pretoria, che sta processando il 27enne Blade Runner per omicidio premeditato.

"Quella che stiamo vivendo è una relazione con un doppio metro, ogni cinque secondi a me tocca sentire che tu ti sei visto con un’altra ragazza. Sei uscito con un sacco di donne, eppure ti arrabbi se io menziono qualche aneddoto divertente a proposito di qualcuno con cui sono stata per parecchio tempo", continuava l'sms scritto venti giorni prima di essere uccisa. "Mi rendi felice il 90% del tempo", scriveva la modella a Pistorius precisando però che "da quando sei tornato dal Capo mi aggredisci in continuazione. Capisco che stai male ma è crudele da parte tua. A volte ho paura di te. Del modo in cui mi parli, del modo in cui scatti...". Il processo è giunto alla quarta settimana. Davanti alla Corte, una vicina di casa dell’atleta, Anette Stipp, ha raccontato di aver sentito quella notte tre spari, poi le "urla terrificanti" di una donna, seguite da altri colpi d’arma da fuoco.

Commenti
Ritratto di nowhere71

nowhere71

Lun, 24/03/2014 - 16:34

ahi ahi....si mette male per Oscar...

Boxster65

Lun, 24/03/2014 - 16:37

In galera e buttare via le chiavi!!

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Lun, 24/03/2014 - 23:10

I disabili, come diceva un antico assolo, qualche problema ce l'hanno. E' inutile sostenere che siamo tutti uguali. Senza discriminare nessuno, non è così.

senseigodan

Mar, 25/03/2014 - 12:20

Galera a vita caro Oscar. Certi gesti te li devi pagare con la pelle tua! Hai tolto una vita col tuo libero arbitrio e ora devi pagare. Potevi essere un'icona dello sport, dell'umiltà, della volontà e della perseveranza. Ora sei solo un assassino che tenta di salvarsi il deretano. Patetico.