Esteso a tutti i titoli il divieto di «scoperto»

La Consob ha vietato le vendite allo scoperto su tutti i titoli quotati in Borsa, dopo che l’1 ottobre le aveva già bandite sui titoli bancari e assicurativi. Il provvedimento ha assunto efficacia alle 14 di ieri e resterà valido fino al 31 ottobre. La Consob ha deciso di «estendere a tutte le azioni l’obbligo che la vendita sia assistita dalla proprietà e dalla disponibilità dei titoli da parte dell’ordinante al momento dell’ordine e fino al regolamento dell’operazione». La Consob precisa che «non viene considerata utile la proprietà e la disponibilità dei titoli rivenienti da operazioni di prestito».