In Estonia una strada sul ghiaccio di 26 km: collegherà un'isola

L'anno scorso rimase aperta per solo undici giorni: il caldo ma anche il troppo freddo (che può fratturare il ghiaccio) la renderebbero pericolosa

L'Estonia inaugurerà domani una strada sul ghiaccio, lunga 26 chilometri. Attraverserà una parte del mar Baltico ghiacciata e unirà il porto di Rohukula all'isola di Hiiumaa, la più grande del Paese.
«La strada di ghiaccio viene aperta negli anni in cui l'inverno è sufficientemente freddo da gelare il mare e in cui il ghiaccio è in grado di sopportare il peso delle vetture», ha spiegato un portavoce dell'amministrazione stradale.
Sulla base di una legge speciale, le autorità estoni danno il via libera alla costruzione di queste effimere infrastrutture quando la calotta di ghiaccio supera i 25 centimetri. «Tuttavia noi attendiamo in generale che raggiunga i 30 cm dappertutto», ha precisato il funzionario. La sicurezza sulla strada sarà garantita da pattuglie specializzate. «Una delle regole principali è quella di non far passare più di un'auto ogni due minuti. I conduttori non devono avvicinarsi troppo alle vetture davanti alla loro per evitare che il ghiaccio possa rompersi».
Non si sa ancora per quanto tempo la strada resterà aperta. Nel 2010 ha funzionato solo per 11 giorni in febbraio. «Il nostro più grande nemico non è solo il calore, ma anche il troppo freddo, che può provocare fessure nel ghiaccio», precisa il portavoce.