Estorsioni ai Vip e droga: a Milano 16 sotto inchiesta

Milano. Sono in totale 16 le persone indagate dal Pm di Milano Frank Di Maio nell'ambito dei due filoni paralleli dell'inchiesta che riguarda episodi di estorsioni e tentate estorsioni nei confronti di persone fotografate in compagnia di soubrette oltre ad altri fatti di spaccio di stupefacenti e sfruttamento della prostituzione. Nel primo filone, quello nato a Milano sulla base di una denuncia sporta da un imprenditore che avrebbe pagato circa 3mila euro per far sparire delle foto che lo ritraevano insieme alla partecipante al programma «La pupa e il secchione», Amalia Roseti, sono due gli indagati: Fabrizio Corona e un'altra persona. Sono 14 invece gli indagati per i nove episodi trasmessi al Pm di Milano dalla Procura di Potenza in relazione all'inchiesta «Vallettopoli». Si tratta di presunte estorsioni messe a segno nei confronti dell'ex calciatore dell'Inter Francesco Coco e del calciatore del Milan, Alberto Gilardino, della tentata estorsione ai danni dell'imprenditore Gianluca Vacchi, di un episodio di sfruttamento della prostituzione che sarebbe avvenuto all'Hotel Four Season di Milano, e di cinque episodi di spaccio di cocaina.