Estroso, ipocondriaco, perfezionista

Nato a Toronto il 25 settembre 1932, Glenn Gould è considerato da molti critici il pianista di maggior estro e talento del Novecento. Pianista, compositore, clavicembalista e organista: spesso cantava mentre registrava i suoi brani e i tecnici del suono non riuscivano a escludere la voce dalle incisioni.

Eccentrico, ipocondriaco, perfezionista: spesso indossava cappotto e guanti anche in piena estate.

Le «Variazioni Goldberg» di J. S. Bach sono la sua interpretazione più celebre.

Si ritirò dai concerti a soli 32 anni.

Morì a Toronto il 4 ottobre 1982.