Eur Spa, il bilancio 2007 è da record

Eur SpA brinda al miglior bilancio della sua storia. La public company partecipata al 90 per cento dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e al 10 per cento dal Comune di Roma chiude l’anno con un utile netto che supera i 20 milioni di euro (20,1), il massimo storico. La ricompensa per gli azionisti è un dividendo di cinque milioni di euro per il terzo anno consecutivo, mettendo i restanti 16,9 milioni «a riserve», in vista dei notevoli investimenti che la società sta realizzando, in particolare con l’avvio del Nuovo Centro Congressi.
Eur SpA, proprietaria di un patrimonio costituito da immobili e aree verdi di alto valore storico e architettonico (tra l’altro totalmente vincolato), rappresenta un soggetto unico nel nostro Paese per la gestione e per lo sviluppo dei patrimoni immobiliari. I risultati economici dell’esercizio 2007 hanno stabilito per il quarto anno consecutivo un aumento di produttività con ricavi complessivi che hanno raggiunto i 58,3 milioni di euro, registrando una miglioramento del 16,3 per cento rispetto ai 50,1 milioni di euro del 2006. Certamente hanno pesato gli effetti combinati dell’attività di asset management, relativa all’operazione di conferimento del complesso immobiliare denominato «Ex Velodromo Olimpico» alla società partecipata Aquadrome srl (di cui il 51 per cento è stato ceduto al Gruppo Condotte).
«Eur spa è nella fase di massimo impegno negli investimenti per lo sviluppo di progetti come il nuovo Centro Congressi, la Città dell’Acquasport e del benessere, il completamento del restauro del Palazzo della Civiltà Italiana, la valorizzazione dei parchi e il piano di parcheggi interrati» commenta Polo Cuccia, presidente della società. «I dati approvati - aggiunge - sono il frutto del lavoro di anni, siamo orgogliosi dei risultati sul fronte reddituale, su quello patrimoniale e su quello dei grandi progetti. Per quanto riguarda il centro congressi, la Nuvola di Fuksas, la fase di scavo e fondazione si completerà a ottobre. Da allora partiranno la realizzazione delle parti interrate e il montaggio teca».
Passi avanti anche nel progetto della città dell’Acquasport: «Gli advisor sono Mediobanca e Lazard - chiude Cuccia - il partner privato sarà Condotte e ora abbiamo lanciato la gara di progettazione, che dovrebbe avere i primi riscontri a giugno. Il socio privato non potrà comunque partecipare alla realizzazione dei lavori».
Infine c’è da registrare il commento del presidente del XII Municipio, Pasquale Calzetta per il quale «I positivi risultati di bilancio che sono stati raggiunti da Eur SpA stanno a testimoniare l’impegno della società a migliorare i servizi presenti sul territorio, nonché gli investimenti necessari per sviluppare ulteriormente la città»,