Eurizon porta le polizze al bar

da Milano

Dalla grisaglia d’ordinanza all’aroma di caffè e croissant caldi: EurizonTutela porta le proprie polizze assicurative dietro ai banconi delle tabaccherie. Grazie a un accordo tra la compagnia del gruppo Intesa Sanpaolo e Sisal tutelarsi dagli imprevisti della vita di ogni giorno potrà quindi essere immediato come tentare la fortuna con la schedina o ricaricare il proprio telefono cellulare. Per assicurarsi sarà infatti sufficiente entrare in una delle 20mila ricevitorie collegate da Sisal, pagare in autonomia la polizza proposta da Eurizon e imbucare l’apposita cartolina: la copertura assicurativa vale un anno e non prevede alcun rinnovo tacito. Entro marzo il servizio sarà esteso a tutta Italia ma già oggi è in corso la fase pilota con cui il direttore generale di Eurizon Vita (cui fa capo EurizonTutela), Marco Casu, ha inaugurato un nuovo canale commerciale per i prodotti a bassa consulenza. Tanto che il modello raggiunto con Sisal potrebbe essere seguito da un accordo con una catena della grande distribuzione presente in tutta Italia e con un operatore online. Se queste iniziative saranno finalizzate dovrebbero aiutare ad avvicinare il raggiungimento dell’equilibrio finanziario del progetto rispetto ai tre anni attualmente previsti. In dettaglio la proposta di Eurizon, la prima dopo l’uscita dal gruppo dell’ex amministratore delegato Mario Greco per la mancata quotazione in Borsa, è stata battezzata «Oplà Capofamiglia» e consiste in una polizza Rc contro i danni causati accidentalmente da tutti i componenti di un nucleo familiare, compresi gli animali domestici, i figli minorenni ed eventuali colf. Il costo oscilla tra 49 e 67 euro a seconda del pacchetto prescelto e prevede una franchigia di 100 euro (250mila euro il massimale).