Eurizon trova Imi Ubs e Merrill Lynch

Banca Imi, Ubs e Merrill Lynch saranno i tre advisor finanziari di quella che si annuncia come una delle matricole più ghiotte nei prossimi mesi: Eurizon, il conglomerato finanziario, oggi interamente posseduto dal SanPaolo e guidato da Mario Greco. Fino al momento della quotazione il motore della sua creatura gira a marce ridotte. Le risorse derivanti dal collocamento saranno preziose per un’auspicata espansione all’estero, nel settore sempre della produzione di risparmio gestito. Per ora Eurizon si trova in cima alla classifica italiana del comparto, con una raccolta di 180 miliardi di euro. I suoi 8 miliardi di premi vita la mettono invece alle spalle delle Generali. Il SanPaolo, con gli advisor, dovrà ora decidere le modalità tecniche dell’operazione. Che per sua natura sarà congegnata con un aumento di capitale, talché possano entrare risorse fresche in azienda. Dai primi riscontri si valuta il gruppo intorno ai 10 miliardi di euro. Ma sono ancora necessarie le complicate valutazioni attuariali del ramo vita per dare una consistenza più precisa. E poi sarà necessario fare i conti con i mercati, presumibilmente dopo l’estate, per definire la consistenza esatta dell’Ipo e di conseguenza della diluizione che subirà il SanPaolo.