Euro Mediterraneo: Maazel, Mehta e le bellezze romane

Due grandi concerti gratuiti diretti da Lorin Maazel e Zubin Mehta. Sono gli eventi di punta del festival Euro Mediterraneo 2008, caratterizzato da un programma davvero ricco e legato alle celebrazioni dell’Anno Paolino. Maazel dirigerà il concerto di apertura, ospitato eccezionalmente dalla basilica di San Paolo Fuori le Mura: con l’Orchestra Symphonica Toscanini eseguirà «La creazione» di Franz Joseph Haydn, opera eseguita raramente. La Rai manderà in onda l’evento alle nove di mattina del 12 luglio. La chiusura del festival sarà invece affidata a Zubin Mehta, che il 4 settembre sarà in Campidoglio, con l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, per eseguire la sinfonia «Eroica» di Ludwig van Beethoven, l’ouverture del «Tannhauser» e alcuni brani del «Tristano e Isotta» di Richard Wagner.
«Chi viene a Roma per turismo - spiega il vice sindaco Mauro Cutrufo - ha esigenze di carattere religioso e culturale. Chi viene in pellegrinaggio nella nostra città, che all’estero è ancora chiamata caput mundi, ha anche sete di conoscenza, perché Roma è culla del mondo oltre che della Cristianità. Anche per questo abbiamo voluto legare il festival alle celebrazioni dell'Anno Paolino».
A confermare le parole del vice sindaco interviene Enrico Castiglione, presidente di Euro Mediterraneo: «È la prima volta che apriamo il festival con un concerto di musica sacra, felici di essere ospitati nella basilica di San Paolo. Oltre ai due spettacoli gratuiti, avremo grandi concerti a piccoli prezzi, che oscillano tra i 10 e i 15 euro».
Suggestivi anche i luoghi che ospiteranno gli eventi. Grazie alla collaborazione con il Parco dell’Appia Antica, si potrà ascoltare l'ottima musica del festival nello scenario della Villa dei Quintili e del Mausoleo di Cecilia Metella. Presso il Ninfeo della Villa la compagnia Tres Lusores proporrà lo spettacolo «Medievalia» (11 luglio); l’Orchestra del festival Euro Mediterraneo con il violino di Massimo Barrale suonerà musiche di Antonio Vivaldi (13); i talenti del progetto «Una voce per recitare» interpreteranno partiture di Giacomo Puccini (19) e la soprano Tareska Meshé Kizart, vincitrice del premio «Montserrat Caballè», canterà musiche di Bellini, Verdi e Puccini (24). Al Mausoleo di Cecilia Metella, il 12 luglio «Serenate d’estate» con l’orchestra del Festival e con Massimo Barrale al violino, su musiche di Haydn e Mozart; poi lo spettacolo del New Old Klezmer Ensemble, con la voce di Amit Arieli (15); il 17 l’omaggio a Leonard Bernstein del pianista Craig Unquhart; il 23 lo Stark Quartet interpreterà musiche di Luciano Berio; il 26 «Gran Galà dell’Operetta» con l’orchestra del festival; infine, il 18 agosto, musiche di Nino Rota e Leonard Bernstein rivisitate dal clarinetto di Igor Begelman.
Una parte del programma si svolgerà invece in Sicilia, presso il celebre Teatro Antico di Taormina e il Castello Nelson di Bronte, in provincia di Catania.