Eurobank-Alpha: nasce in Grecia la super-banca

Le banche greche Alpha ed Eurobank, rispettivamente il secondo e terzo maggiore istituto bancario del Paese, hanno annunciato i piani per la loro fusione, volta a sopportare meglio la grave crisi finanziaria del Paese. Dalla fusione, largamente attesa e annunciata ieri (e salutata dalla Borsa di Atene con un +14%), nascerà la maggiore banca greca. Gli azionisti Eurobank riceveranno cinque nuove azioni Alpha ogni sette titoli Eurobank.
Il 57,5% del capitale della nuova entità sarà detenuto dagli attuali soci Alpha, il 42,5% dagli Eurobank. Non è stato rivelato a quanto ammonti la partecipazione del fondo del Qatar (ma si parla di 500 milioni) che la nota definisce uno dei tre «azionisti principali» della nuova entità, a fianco delle famiglie Costopoulos (Alpha) et Latsis (Eurobank).
I tre grandi soci parteciperanno a un «progetto di aumento di capitale di circa 3,9 miliardi di euro». La fusione sarà terminata «da qui a fine anno». Il cda della nuova banca sarà presieduto da Yannis Costopoulos (Alpha). Il ministro delle Finanze greco, Evangelos Venizelos, ha salutato l’annuncio come «un’evoluzione positiva che attesta il dinamismo e le prospettive del sistema bancario greco».