Eurogol, questo lo segnavo anch'io

Doveva essere l’Europeo del pallone dalle traiettorie imprevedibili e
dei gol da 40 metri: col passare delle partite, si è trasformato nella
più grossa &quot;abbuffata&quot; di gol mangiati. Toni, Gomez, Henry, Robben: <strong><a href="/sondaggio_1a.pic1?PID=62">a chi daresti l'oscar? VOTA</a></strong>

Milano - Doveva essere l’Europeo del pallone dalle traiettorie imprevedibili e dei gol da 40 metri: col passare delle partite, si è trasformato nella più grossa "abbuffata" di gol mangiati. Toni, Gomez, Henry, Robben: nessuno di loro ha resistito alla tavola imbandita e, almeno una volta nel corso del torneo continentale, si è seduto a banchettare avidamente. Ma il record spetta all’attaccante dell’Austria Martin Harnik che nel giro di 3 minuti, nella partita contro la Polonia, si è concesso «botta» e «ribotta», giusto per scomodare Giosuè Carducci e le sue pantagrueliche mangiate.

1° posto: Gomez (Germania-Austria)

2° posto: Robben (Oland-Romania)

3° posto: Toni (Italia-Francia)

4° posto: Yakin (Svizzera-Turchia)

5° posto: Leitgeb (Polonia-Austria)

6° posto: Gomez (Germania-Polonia)

7° posto: Harnik (Polonia-Austria)

8° posto: Henry (Francia-Olanda)

9° posto: Harnik (Polonia-Austria)

10° posto: Pavlyuchenko (Russia-Olanda)