Per Eurolat chiesti 13 rinvii a giudizio

La procura di Parma ha chiesto il rinvio a giudizio di tredici persone, tra cui il presidente di Capitalia, Cesare Geronzi, e l’ex numero uno di Cirio Sergio Cragnotti, per l’affaire Eurolat, l’acquisto da parte della Parmalat di Tanzi della Centrale del latte di Roma. Un’acquisizione che, secondo le accuse, venne perfezionata grazie alle costanti pressioni di Geronzi che avrebbe minacciato, in caso di mancato acquisto, di non finanziare più la Parmalat. Il rinvio a giudizio verrà depositato lunedì. La Parmalat ha intanto comunicato che la Corte suprema del New Jersey ha di nuovo respinto la domanda presentata da Citigroup per l’autorizzazione all’appello del provvedimento di rigetto dell’istanza per la dichiarazione del difetto di giurisdizione del tribunale del New Jersey.