Euronics aumenta il fatturato del 10%

Euronics, una delle più diffuse catene di distribuzione di prodotti di consumo, ha chiuso il 2010 con un fatturato consolidato di 1,930 miliardi, in aumento del 10,2% sull'anno precedente.
La rete, formata da imprenditori italiani, ha raggiunto così una quota di mercato del 18,4% nel «consumer channel». Tra i fattori chiave di questa crescita, precisa, «c'è la forte propensione allo sviluppo, che si traduce nelle aperture di nuovi punti vendita ogni anno, i continui investimenti da parte dei soci, volti a migliorare il posizionamento della catena oltre che la propria offerta e i servizi ai consumatori e la progettualità, con lo sviluppo di nuove attività».
I dati e le strategie osservate nel corso del 2010 confermano gli impegni del gruppo. Euronics, infatti, solo nell'ultimo anno ha aperto 22 nuovi negozi, raggiungendo in italia un totale di 286 punti vendita a insegna «euronics», per una superficie totale di rete di 355 mila metri quadrati. Tra i progetti della società per il 2011 «c'è il nuovo «store concept», che partirà dal prossimo autunno, con un format innovativo che garantirà di far vivere ai clienti un'esperienza di shopping più appagante e in linea con le loro aspettative». Un'attenzione particolare, secondo una nota, sarà riservata alle 'app', le applicazioni che hanno rivoluzionato il mondo della telefonia e da quest'anno anche dei televisori.