Europa, inflazione fuori controllo: +3,7%

da Milano

Vola l’inflazione in Europa, e ormai sfiora il 4%. Alimentata dal caro petrolio, ma anche dai prezzi alle stelle di pane, latte, uova, formaggi, cereali, nel mese di maggio ha fatto registrare un nuovo record nella zona euro, schizzando al 3,7% dal 3,3% di aprile (3,9% nell’intera Unione europea). Bruxelles è preoccupata. «Sta aumentando, non è un buon dato», ha commentato Amelia Torres, portavoce del commissario per gli Affari monetari, Joaquin Almunia, aggiungendo: «Dobbiamo restare estremamente attenti a evitare una spirale tra prezzi e salari che non sarebbe nell’interesse di nessuno, soprattutto dei lavoratori europei». Secondo Torres, è tuttavia ancora presto per dire se le previsioni dell’Ue sull’inflazione (3,2% nel 2008) saranno riviste. Sul banco degli imputati c’è ovviamente il prezzo dell’energia: il carburante per i trasporti ha registrato un aumento del 15,2% rispetto all’anno passato, e quello per il riscaldamento del 47,5%, mentre uova, latte e formaggio hanno avuto un balzo del 13,6% e pane e cereali del 9,6%. Sono ormai nove mesi che l’inflazione è al di sopra del 2% fissato come valore di riferimento dalla Bce, che sta infatti preparando un rialzo dei tassi d’interesse a luglio.