Europa, solo Amsterdam positiva

Avvio di settimana incerto nelle Borse mondiali, a causa del bis nel crollo della Borsa cinese, il cui tonfo è il secondo consecutivo (venerdì aveva perso il 6,5%). I mercati azionari hanno tuttavia reagito con compostezza. New York ha potuto contenere gli effetti negativi provenienti dalla Cina, grazie alla selettività delle quotazioni, che ha tenuto conto sia dei risultati aziendali che delle notizie di acquisizioni. Si segnala Palm (+8,6%) per l’offerta dal fondo Equity Elevation. In Europa solo Amsterdam chiude in positivo (+0,32%). Penalizzata Parigi (-0,69%) per le flessioni di Dassault, Eon e Gaz de France. Francoforte quasi invariata (-0,14%). Deboli i bancari con Deutsche Bank in calo dell’1,4% e Bnp Paribas dell’1,6 per cento.