EUROPCAR Catania: «Così affronteremo le nuove grandi sfide»

Il fatturato di Europcar si è mantenuto stabile a 2,1 miliardi. Su base consolidata, la crescita è stata del 2,2%, mentre su base pro-forma e con tassi di cambio costanti, il fatturato è cresciuto dello 0,5 per cento.
Durante il 2008, Europcar ha continuato a espandere il suo network internazionale: l’azienda ha acquistato il suo Master franchisee per l’area Asia-Pacifico, che è il mercato del noleggio auto con la più rapida crescita nel mondo. Questa acquisizione ha contributo con 89 milioni di euro al fatturato totale di Europcar a livello annuale. A settembre, Europcar ha invece concluso un’alleanza commerciale strategica con Enterprise Rent-A-Car, il leader di mercato nel Nord America. I due partner costituiscono, insieme, il network di noleggio auto più grande del mondo, con 13mila stazioni in oltre 150 Paesi.
La risposta di Europcar al periodo di recessione e ai cambiamenti di abitudine da parte di consumatori e imprese, è stata una rapida riduzione della flotta, al di là della consuetudine stagionale, confermando la sua disciplina nei prezzi e riuscendo ad aumentare leggermente nel 2008 il suo fatturato medio per giorno di noleggio, quattro trimestre incluso. Grazie ai suoi programmi di efficienza operativa, nel 2008 Europcar ha mantenuto i costi delle struttura centrali e del network sotto controllo e il margine consolidato Ebitda è cresciuto dello 0,5% arrivando al 32,3%. Le sinergie generate dall’integrazione delle aziende acquisite negli anni precedenti ha contribuito a questo risultato.
«Siamo chiamati - afferma Salvatore Catania, ceo di Europcar Groupe - a confrontarci con sfide senza precedenti per la nostra industria con provvedimenti e ambizioni di larga portata. Allo stesso tempo, manterremo la nostra disciplina dei prezzi. Queste misure ci permetteranno di adattare il nostro modello di business e proteggere il nostro profitto».