Europee, De Magistris in campo con Di Pietro

L’ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris sceglie la politica: &quot;correrà&quot; per le prossime elezioni europee con l’Italia dei Valori. &quot;Lo farò come indipendente, insieme ad altri esponenti della società civile&quot;, dice il magistrato che ha chiesto oggi al Csm l’aspettativa per potersi candidare<br />

Roma - Dall'aula di tribunale a quella di Strasburgo. Il passo è breve, e il taxi più comodo per arrivare all'europarlamento è l'Idv. L’ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris sceglie la politica: "correrà" per le prossime elezioni europee con l’Italia dei Valori. "Lo farò come indipendente, insieme ad altri esponenti della società civile", dice il magistrato che ha chiesto oggi al Csm l’aspettativa per potersi candidare. Il via libera potrebbe arrivare a stretto giro di posta, probabilmente già domani dal plenum del Csm. De Magistris, che è stato trasferito d’ufficio e dalle sue funzioni di pm dalla sezione disciplinare del Csm e che ora fa il giudice a Napoli, ha consegnato personalmente la sua domanda a Palazzo dei marescialli. Domanda su cui deve pronunciarsi in prima istanza la Quarta Commissione.

Da tempo si parlava di una sua candidatura Voci su una sua candidatura alle europee circolavano da tempo. E in una recente intervista aveva detto di non poter escludere di scendere in politica, ma di non aver ancora deciso: "sono stato messo ingiustamente all’angolo, per non nuocere evidentemente. Continuano iniziative disciplinari assolutamente prive di fondamento e incredibili per certi aspetti, quindi io non escludo in questo momento nulla. Ma questo non significa che ho preso delle decisioni".