Europee: Mastella candidato nelle liste del Pdl Alleanza anche per le elezioni amministrative 

I rappresentanti dell'Udeur e del Popolo della Libertà hanno sottoscritto un’intesa strategica in
vista delle prossime elezioni amministrative. Mastella correrà per un seggio a Strasburgo nelle liste del Pdl. Il suo partito rivedrà le alleanze col centrosinistra in Campania, a partire dalla provincia di Benevento<br />

Roma - Ieri aveva detto: "Non c'è alcun accordo con il Pdl". In effetti l'ultima parola non era ancora stata pronunciata ma l'intesa era vicina. Ed è stata ufficializzata oggi. Clemente Mastella non aveva detto bugie. Ora però la notizia è ufficiale: correrà nelle liste del Pdl per le elezioni europee di giugno. Il segretario dell'Udeur ha spuntato la candidatura dopo un accordo più ampio (non legato solo al suo nome) siglato tra i coordinatori regionali della Campania di Forza Italia, Alleanza Nazionale e Udeur. La candidatura dell'ex Guardasigilli prevede un’intesa strategica in vista delle prossime elezioni amministrative.

Aveva detto: vado da chi mi ospita Una settimana fa, archiviata la protesta dei piccoli partiti contro lo sbarramento del 4% alle europee, Mastella aveva detto: "Vado nella casa di chi mi ospita. Una casa che mi consenta di poter esprimere liberamente le mie opinioni". Non aveva dato per scontato l'accordo con il Pdl ma, per certi versi, aveva fatto sapere che non gli sarebbe dispiaciuto: "Nel Pdl sono presenti quelle forze che si richiamano ai valori e all’esperienza politica della Dc"

Rotti i ponti con il Pd Ormai i rapporti con il Pd di Veltroni si erano definitivamente chiusi: "Non possiamo stare con quelli che si comportano come gli Erode della politica. L’anno scorso dava (Veltroni, ndr) la colpa ai piccoli partiti. E oggi, a chi dà la colpa se vanno alle riunioni con i registratori? Non staremo con chi è multipartitico a livello locale e monopartitico a livello  nazionale".

Province in bilico "Al fine di contribuire a realizzare un quadro di alleanze organico, chiaro e coerente, l'Udeur si impegna - si legge in un comunicato - ad avviare rapidamente una verifica politica in quegli enti locali, a partire dalla provincia di Benevento, dove il partito di Mastella è tuttora in coalizione con il centrosinistra".

La Campania "In Campania è tempo di cambiare mentalità - si legge nel comunicato diffuso dopo l'annuncio dell'intesa - e metodo di governo della cosa pubblica. Partendo dalla tutela degli esclusivi interessi delle popolazioni interessate, è improcrastinabile puntare su opzioni programmatiche in grado di avviare lo sviluppo e la ripresa economica di una Regione lasciata per troppo tempo allo sbando ed al non-governo". "Dalla Campania - prosegue il comunicato congiunto Pdl-Udeur - può e deve partire l'attenzione per l'intero Mezzogiorno, la cui promozione sociale ed economica è interesse dell'intera nazione".

La collocazione europea nel Ppe "La stessa collocazione all'interno del Partito popolare europeo - si legge ancora nella nota - comporta la candidatura del segretario nazionale dell'Udeur alle prossime elezioni europee, nelle liste del Pdl. Oggi - concludono i segretari regionali - si apre una rinnovata stagione politica, foriera di importanti novità, che ricadranno positivamente sui cittadini della Campania".