Europei di canottaggio, sei medaglie per l'Italia: due sono d'oro

Il doppio e il quattro senza pesi leggeri si laureano campioni continentali nel bacino di Plovdiv, in Bulgaria. Argento nel due senza maschile, tre bronzi nel due senza femminile, doppio pesi leggeri femminile, quattro senza maschile

Due titoli europei (doppio e quattro senza pesi leggeri), un argento (due senza maschile) e tre bronzi (due senza femminile, doppio pesi leggeri femminile, quattro senza maschile). È questo il bottino dell'Italia dopo le dieci finali disputate agli Europei di canottaggio a Plovdiv.
Le due imbarcazioni che hanno conquistato l'oro, Doppio e quattro senza pesi leggeri, hanno confermato anche in Bulgaria il loro valore. Dopo aver rispettivamente centrato il bronzo e l'argento ai Mondiali di Bled, i ragazzi del ct Giuseppe Polti danno dimostrazione di continuità e di volontà.
Lorenzo Bertini ed Elia Luini battono la Grecia di Magdanis e Konsolas grazie a un ottimo passo che permette loro di condurre a metà gara e poi, palata dopo palata, riuscire a incrementare il vantaggio. Il titolo europeo arriva con il tempo di 6'28''83 (tre secondi sugli ellenici).
Il quattro senza leggero stronca le velleità di vittoria della Repubblica Ceca, barca partita più veloce ma poi costretta a inchinarsi alla supremazia azzurra. Dopo gli argenti a Lucerna (Coppa del Mondo) e Bled (Mondiali), per l'imbarcazione azzurra l'oro degli Europei è il modo migliore per concludere la stagione internazionale 2011.
Nel due senza, Niccolò Mornati e Lorenzo Carboncini conquistano la piazza d'onore in una gara in cui lottano fino al traguardo contro la Grecia dei gemelli Gkountoulas, in testa dal via e capace di rispondere a tono agli attacchi azzurri. Dopo il terzo (Italia) e quarto (Grecia) posto ai Mondiali, si invertono le posizioni a vantaggio degli ellenici, neocampioni d'Europa con un vantaggio di 2»53.