Gli «Europei» negati al Ferraris: il Comune farà causa alla Figc

L'ira di Pericu, che ha definito «inaccettabile» la scelta della Figc e del Governo di escludere Genova dalla rosa delle 8 città che potrebbero ospitare gli Europei del 2012 non si è placata: ieri, la giunta comunale genovese ha cominciato a studiare le contro mosse per capire come rientrare in gioco in una partita che appare comunque persa. Giorgio Guerello, assessore allo sport del Comune, si dice pronto a fare causa alla Federazione gioco calcio: «Stiamo valutando diverse ipotesi e andare per vie legali è una di queste - tuona perentorio l'assessore -. Dobbiamo tutelare gli interessi della città». Il Comune, insomma, se l'è presa parecchio per questa esclusione, se non altro per la situazione del «Ferraris», uno dei rari impianti in Italia ad essere al passo con i tempi: «Genova ha uno dei pochissimi stadi che rispettano le norme della legge Pisanu e ha più volte chiesto di essere tra le città ospitanti - spiega -. Siamo irritati perché alle nostre richieste non ha mai fatto seguito alcun riscontro».
Intanto, nel Marassi snobbato da Pancalli e compagnia giocherà domani sera la Sampdoria di Novellino a cui ha giurato amore eterno Christian Maggio. «A Genova sono a casa mia», ha dichiarato il difensore della Samp che spera di restare in blucerchiato anche il prossimo anno. Il doriano, arrivato in estate in prestito dalla Fiorentina, sembra aver scelto la maglia della Samp per vestire il suo futuro di calciatore. Era già nell'aria la possibilità di un'intesa tra Beppe Marotta ed il direttore sportivo dei Viola Pantaleo Corvino per il riscatto del cartellino da parte della società blucerchiata e, la dichiarazione d'affetto del giocatore, non fa altro che accelerare un'operazione che potrebbe concretizzarsi già nelle prossime settimane. «Qui sono riuscito a riscattare stagioni opache caratterizzate da infortuni che non mi avevano permesso di giocare con continuità - racconta -: sono riuscito a prendermi la rivincita su chi non ha creduto nelle mie qualità: ho trovato compagni fantastici ed un ambiente sereno, alla Fiorentina non ho proprio voglia di tornare». La brillante stagione di Maggio passa anche attraverso la perfetta intesa con Walter Novellino: «Mi ha dato fiducia e mi ha permesso di giocare con continuità e questo mi è servito per emergere: poi nei ruoli mi adatto, preferisco partire da dietro ma l'importante è essere in campo».
La Sampdoria ieri ha effettuato un allenamento pomeridiano, assenti solo gli infortunati Volpi e Berti.