Europeo ultimo atto, sperano ancora in quindici

Ultimi 90’ di fuoco per le qualificazioni a Euro 2012. Restano da assegnare sei accessi diretti (le cinque prime e la migliore seconda), e da definire le otto che affronteranno i play off per contendersi gli ultimi quattro posti disponibili. Quindici nazionali coinvolte, riflettori puntati soprattutto su due sfide: Francia-Bosnia e Danimarca-Portogallo. I Bleus guidano il girone con 20 punti e basta loro un pareggio per assicurarsi il primo posto ma la Bosnia(19) ha vinto le ultime quattro partite senza prendere gol. Scontro diretto a Copenaghen tra due squadre che si trovano entrambe a 16 punti: al Portogallo basta anche un pareggio per assicurarsi il primo posto, ma in caso di sconfitta rischia di perdere anche il posto play-off in favore della Norvegia (13), che ha un facile impegno interno con Cipro.
La Russia ospita Andorra per ottenere il punto della certezza del primo posto mentre nello stesso girone l’Irlanda (18) affronta l’Armenia (17) per il posto play-off. La Germania ospita il Belgio (15) che deve vincere per non farsi superare dalla Turchia (14), che affronta l’ Azerbaigian. La Serbia (15) è in trasferta in Slovenia e deve vincere per scavalcare l’Estonia (16). Se la Svezia (21) batte l’Olanda si guadagna l’accesso diretto alla fase finale come migliore seconda. La Grecia (21) è in Georgia per conquistare quel punto che le garantirebbe il primo posto. In questo girone la Croazia (19) ospita la Lettonia, e andrà probabilmente agli spareggi. Nel gruppo I alle spalle della Spagna sono ancora in lizza Scozia (11) e Repubblica Ceca (10). I britannici saranno ospiti dei campioni del Mondo, mentre i cechi giocheranno in Lituania, obbligati a vincere. Giovedì 13 ottobre, si terrà il sorteggio dei play off per gli ultimi quattro posti, il 2 dicembre il sorteggio dei quattro gironi per la fasi finale in Polonia e Ucraina dall’8 giugno al 1° luglio