VIA EUSTACHISlogan animalisti, pulite le scritte contro i ricercatori

Neolaureati e studenti di medicina della Statale si sono offerti come volontari per ripulire con il proverbiale «olio di gomito» le scritte e i volantini di minaccia che nei giorni scorsi alcuni animalisti hanno affisso in prossimità dell'ateneo, pubblicando nomi e dati personali di ricercatori che lavorano con gli animali. Lo si legge in un'email che i ragazzi hanno mandato al rettore Gianluca Vago, nella quale chiedono il permesso di ripulire in prima persona «per controbilanciare la violenza dell'atto iniziale e disegnare un futuro diverso, migliore. Pulito». «Questa vostra email - risponde Vago - ripaga tutte quelle persone che hanno speso la loro vita per portare un frammento anche minimo di conoscenza».