Eva abbandona Dario e lascia il Pd

Eva lascia e se ne va. La Catizone (nella foto), ex sindaco di Cosenza, annuncia la sue dimissioni dall’assemblea nazionale del Partito democratico, ma prima ha scritto una lettera al leader, Dario Franceschini. «Vi confesso - si sfoga - che sono entrata nel partito ricca di speranze. Oggi, ahimè, in quel partito stento a ritrovarmi: dal testamento biologico alla questione meridionale. «Perciò considero ormai conclusa l’esperienza all’interno di un partito nel quale francamente non mi riconosco più». I maligni dicono che la Catizone sia a un passo dall’intesa con l’Idv del neo acquisto De Magistris. Ma alle voci è abituata. Nel 2004, per mettere fine ai pettegolezzi, l’allora segretario dei Ds calabresi e vicepresidente della Regione, Nicola Adamo ammise di avere una relazione extraconiugale con la Catizone, dichiarando la paternità di un figlio in arrivo.