Evade un miliardo di euro, arrestato

Milano - Un imprenditore milanese, Alberico Cetti Serbelloni, è stato arrestato questa mattina dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria del comando provinciale di Milano: è accusato di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale ai danni dell'erario, pari a oltre un miliardo di euro. Oltre all'arresto, reso necessario dalla «pericolosità della banda che, nonostante fosse già da tempo al corrente delle attività d'indagine sul proprio conto, ha ricostituito nuove società con cui reiterare la frode», sono state eseguite quattro perquisizioni domiciliari nei confronti di altre due persone mentre altre sei risultano iscritte nel registro degli indagati.

Le indagini Come informa una nota della Gdf, le indagini, dirette dal 2002 dal magistrato Giulia Perrotti, hanno accertato l'esistenza di un sodalizio criminale che, parallelamente alla vendita di servizi on line a soggetti pubblici e privati nel mercato di opere d'arte, aveva organizzato anche una falsa commercializzazione di licenze d'uso delle banche dati, attraverso una serie di società costituite in Italia, Svizzera, Usa, Danimarca, Lussemburgo. Le società hanno emesso fatture false (per ora ne sono state accertate per 700 milioni), per una frode dell'Iva superiore al miliardo. Il flusso di denaro alle società estere veniva in gran parte stornato su una società irlandese, amministrata da un fiduciario svizzero e in parte è stato investito nell'acquisto di un golf club a Marina di Pietrasanta, oggi sotto sequestro.

Chi è Cetti Serbelloni Tra gli eredi dell'antica casata milanese che ha anche espresso un papa (Pio IV), è noto nei circoli finanziari del capoluogo lombardo per le sue attività nel mondo dell'arte e di internet. Milanese di 48 anni, dal 1997 dirige una web publishing company (Gabrius) specializzata nel settore dell'arte contemporanea. Cetti Serbelloni pubblica anche libri tramite una società editrice omonima e offre servizi per l'analisi del mercato dell'arte. A questo scopo ha anche creato artindex, una banca dati in cui sono catalogate 600mila opere e che raccoglie le informazioni su tutte le compravendite realizzate dalle più importanti case d'aste del mondo dal 1985. Gabrius inoltre affianca le assicurazioni e le istituzioni finanziarie per la gestione dei servizi di "art banking". Uno dei palazzi storici della famiglia serbelloni a Milano ospita da anni il circolo della stampa oltre che varie iniziative culturali e convegni.