Evade usando lenzuola e manici di scopa

È evaso durante la notte di Natale dalla casa circondariale di Solliccianino, a Firenze, usando lo stratagemma più classico: ha infilato sotto le coperte del suo letto una specie di fantoccio e si è calato dalla finestra. Alessandro Bongiovanni, 35 anni, pratese, detenuto per rapina e ricettazione, ha tolto la grata dalla finestra ed è evaso dalla sua cella numero uno al primo piano del carcere utilizzando una scala a pioli fabbricata da lui stesso con le lenzuola e pezzi di manici di scopa. A questo punto si è calato nell’anello di camminamento e ha scavalcato il muro eludendo il sistema elettronico di sicurezza, in panne. Perfino le telecamere di sorveglianza non hanno registrato nulla.