E' qui lo spettacolo: concorsi e sfide, show cooking e nuove idee

Gli appuntamenti da non perdere nelle tre macro-aree di Host: nei cinque giorni di manifestazione conferenze e show-cooking, seminari e tasting, performance e award che premiano funzionalità e design. Campionati internazionali e conquista di Guinness. Nuovi format, concept e layout originali nell'ospitalità e nel retail, prodotti innovativi e sostenibili per catturare una clientela sempre più consapevole

Host 2013, il Salone internazionale dell’ospitalità professionale, leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca. e Retail, in fieramilano a Rho da venerdì 18 fino a martedì 22 ottobre 2013 propone un "menù" di eventi davvero ricchissimo di "portate" ideati e realizzati in partnership con le più autorevoli associazioni di categoria e società di consulenza del settore: sono ben 400. Vediamone alcuni.

Design e innovazione

Exihs. Excellent Italian Hospitality Services (pad. 10) Creare spazi identitari ed esperienziali dal non-spazio, per trasformare un non-luogo in luogo ideale. Questa è la filosofia di Exihs - Excellent Italian Hospitality Services, un nuovo concept dedicato al mondo dell’ospitalità e all’eccellenza made in Italy. Nata da un progetto di Dante O. Benini, leader partner & chairman dello studio Dante O. Benini & Partners Architects, Exihs è una grande “scatola” interattiva e trasparente pensata per il contract di nuova generazione, nomadico, bohémien e luxury, dove business, relazioni e benessere si fondono per creare un’atmosfera “conviviale”. “L’ospitalità – spiega l’architetto Benini – è il punto di aggregazione di un mondo globale: accomuna persone di origini diverse in luoghi che rendono più facili relazioni, affari, vita sociale, amore. Ogni attività è facilitata dai servizi e dalla qualità dell’ambiente in una scatola in cui immergersi”. Rapporti di lavoro o interpersonali e cura di sé si intrecciano in un “acquario del bello” con quattro aree tematiche: Lavoro, Mente, Corpo e Relax. Un’interpretazione espressa anche dall’originalità del logo, ideato da Pierluigi Cerri e caratterizzato da linee rigorose, cromie seducenti e personalità: in sintesi emblema di accoglienza, felicità e gioia. “EXIHS è marchio e simbolo di un evento che offre a chi vi partecipa l’esperienza di una teatralità vissuta attivamente in ogni istante – aggiunge l’architetto Cerri –. Deve essere percepito anche nella sua stesura come una scomposizione prismatica della luce: come un riflesso grafico cinetico. Un nome affascinante, endiadi di morbido suono e forma piena” . Un concept ambizioso, che si è tradotto in realtà concreta grazie al contributo di Nolostand, special partner set up del progetto. A “vestire” il contenitore aziende top quali Alessi, Baxter, Blackberry, Cavicchi, Elmec, Enomatic, Gambero Rosso (per le occasioni conviviali), Gewiss, I Guzzini, ISG, Indel B, Leading Technologies, Liuni, Nya Nordiska, Oikos Fragrances, Plantronics, Poltrona Frau, Redaelli, Riva 1920, Sagsa, Slide, Technogym, Thermologica, Unifor, Vetrerie Calvi, Yamaha.

HOSThinking. A Design Award (pad. 10) Sviluppare nuovi format di design per l’ospitalità, originali e innovativi, è la sfida che Host e POLI.design, con il patrocinio di AdiI - Associazione Italiana per il Disegno Industriale, hanno lanciato ai designer di tutto il mondo con HOSThinking. A design award. Hanno risposto 180 iscrizioni da tutto il mondo con 71 progetti candidati, arrivati tra gli altri da Corea, Israele, Paesi Bassi, Portogallo, Serbia, Spagna, Turchia e Venezuela, oltre che dall’Italia. Tra questi sono stati selezionati 18 finalisti dalla giuria. Il riconoscimento premia i progetti che esprimono al meglio, con proposte inedite e distintive, l’evoluzione dei nuovi spazi ibridi, con attenzione al coinvolgimento del cliente nel concept. Da questa short-list di finalisti, i cui progetti saranno esposti a Host 2013, la giuria individuerà i 3 vincitori assoluti che saranno premiati durante la manifestazione.

Host Smart Label (pad. 10) Tecnologie protagoniste a Smart Label: Host e Fiera Milano con POLI.design, con il patrocino di Adi, premiano le proposte più innovative in termini di funzionalità, tecnologie, sostenibilità ambientale, risvolti etici e sociali per prodotti e aziende, presenti a Host 2013: ben 172 le candidature pervenute, raccolte dai più svariati settori merceologici, dall’arredo alla ristorazione professionale, dal caffè e thè, al bar e macchine da caffè, dal tableware fino al food. Tra queste la commissione giudicante ha attribuito il riconoscimento a 35 prodotti caratterizzati da un contenuto particolarmente innovativo, secondo criteri di efficienza delle funzioni, efficacia delle prestazioni e innovatività delle modalità d’uso. La commissione ha inoltre assegnato una menzione particolare come prodotti “premium” a 5 dei 35 vincitori, per le loro caratteristiche di trendsetter nei settori di riferimento. Verrà inoltre realizzato lo Smart Label Index, un catalogo che presenterà i prodotti premiati con le loro caratteristiche innovative. Le premiazioni di entrambi gli Award si terranno venerdì 18 a partire dalle ore 11.00 nell’area HOSThinking e Smart Label Innovation Gallery al pad 10. In particolare, ai primi tre classificati di HOSThinking verranno consegnati i premi in denaro per un montepremi complessivo di 7.000 euro.

Ristorazione e Arte bianca

Identità Golose (pad. 2) Uno show cooking “stellato”, grazie al connubio tra top chef italiani e internazionali e le realtà Ho.Re.Ca. più innovative del mondo, che presentano in anteprima a Host quelle innovazioni tecnologiche che permettono un cooking originale e creativo. Ecco perché la cucina live di Host e Identità Golose è un’esperienza “2.0”. I “Cuochi DuePuntoZero” di venerdì 18 ottobre sono Fabrizio Ferrari (Al Porticciolo 84 a Lecco - 1 stella Michelin, ore 10.00-11.00), Andrea Mainardi (Officina Cucina a Brescia, ore 12.00-13.00), Fabio Pisani (Il Luogo di Aimo e Nadia a Milano - 2 stelle Michelin, ore 14.30-15.30) e Daniel Facen (Anteprima a Chiuduno (Bergamo) - 1 stella Michelin, ore 16.30-17.30). Sabato 19 tocca a Beniamino Nespor ed Eugenio Roncoroni (Al Mercato Ristorante & Burger Bar a Milano, ore 10.00-11.00), Christian e Manuel Costardi (Cinzia - Da Christian e Manuel a Vercelli - 1 stella Michelin, ore 12.00-13.00), Christian Milone (Trattoria Zappatori a Pinerolo (Torino), ore 14.30-15.30) e Sara Preceruti (La Locanda del Notaio a Pellio Intelvi (Como) - 1 stella Michelin, ore 16.30-17.30). Domenica 20 è la volta di Matias Perdomo (Al Pont de Ferr a Milano - 1 stella Michelin, ore 10.00-11.00), Davide Scabin (Combal.Zero a Rivoli (Torino) - 2 stelle Michelin, ore 12.00-13.00), Roy Caceres (Metamorfosi a Roma - 1 stella Michelin, ore 14.30-15.30) e Beniamino Nespor ed Eugenio Roncoroni (Al Mercato Ristorante & Burger Bar a Milano, ore 16.30-17.30). Lo show-cooking 2.0 continua lunedì 21 con Daniel Facen (Anteprima a Chiuduno (Bergamo) - 1 stella Michelin, ore 10.00-11.00), Sara Preceruti (La Locanda del Notaio a Pellio Intelvi (Como) - 1 stella Michelin, ore 12.00-13.00), Christian Milone (Trattoria Zappatori a Pinerolo (Torino), ore 14.30-15.30) e Christian e Manuel Costardi (Cinzia - Da Christian e Manuel a Vercelli - 1 stella Michelin, ore 16.30-17.30). Chiude martedì 22 con Alessandro Negrini (Il Luogo di Aimo e Nadia a Milano - 2 stelle Michelin, ore 10.00-11.00) e Fabrizio Ferrari (Al Porticciolo 84 a Lecco - 1 stella Michelin, ore 12.00-13.00).

Seminari Fcsi (pad. 2) Ideati per mettere “in rete” le informazioni dell’associazione, gli incontri organizzati con Fcsi - Foodservice Consultants Society International aiuteranno lo sviluppo, progettazione, pianificazione e gestione di nuovi concetti nel settore, con il supporto di aziende raggruppate in pool di professionisti. I seminari spazieranno dalle opportunità dei social media a quelle dei nuovi mercati, dall’organizzazione di grandi eventi alla valorizzazione del rapporto di partnership tra cliente e consulente, fino alla sostenibilità e la green economy.

Extraordinariamente Host (pad. 4) Cinque mondi differenti, ma affini, s’incontrano in un unico, grande evento con 5 giorni di lezioni live dei migliori professionisti del settore. L’area-evento è organizzata in partnership con Apci - Associazione Professionale Cuochi Italiani e Italian Gourmet. Host propone risposte innovative alle differenti declinazioni e contaminazioni della cucina contemporanea: dolce, pane, gelato, pizza e alta cucina all’interno del ristorante (anche d’hotel), e raccontate attraverso gli show-cooking dei suoi grandi protagonisti, caratterizzati da interattività con il pubblico. Venerdì 18 ottobre, per Extraordinariamente Pane, si esibiranno gli chef boulanger David Bedu (ore 11.00) con un Pane in terracotta - Pane Margherita; Roberta Pezzella (La Pergola Hilton Rome, 3 stelle Michelin, ore 13.00) con la sua focaccia romana farcita; Ezio Marinato (Ristorante Gellio, 1 stella Michelin, ore 14.00) con il Panpolenta; Nicola Trentin (Villa Crespi, 2 stelle Michelin, ore 15.00) con il pane alla segale di Villa Crespi. Sabato 19, Extraordinariamente Gelato vedrà protagonisti Alberto Marchetti con la chef Chiara (La Credenza di Igor Macchia, ore 11.00); Tommaso Arrigoni, (Innocenti Evasioni a Milano, 1 stella Michelin, ore 12.00); la Squadra Italiana con Filippo Novelli, Leonardo Ceschin e Andrea Olivero, con una rivisitazione di preparazioni del mondiale (ore 14.00); Davide Oldani con il suo chef Alessandro Procopio (Ristorante D’O a San Pietro all’Olmo (Milano), ore 15.30) con la cipolla caramellata e il gelato caldo e freddo al Grana Padano. Domenica 20 è di scena Extraordinariamente Cucina con Andrea Mainardi (ore 11.00) che eseguirà Crazy foie gras, cioè magnum di foie gras con ciliegie e menta; a seguire, Emanuele Scarello (h. 12.00), Chicco Cerea (h. 13.00) e Luisa Valazza (h. 15.00). Lunedì 21 è la volta di Extraordinariamente Dolce con Gianluca Fusto (ore 11.00), Ernst Knam (ore 12.00), Salvatore De Riso (ore 14.00) e Luigi Biasetto (ore 15.00), mentre martedì 22 concluderà la kermesse Extraordinariamente Pizza dove Simone Padoan (ore 11.00) presenterà un impasto con lievito naturale e un topping creativo autunnale, seguito da Renato Bosco (ore 12.00), Ruggero Ravagnan (ore 14.00) con una pizza al prosciutto di Mora Romagnola e burrata pugliese e Beniamino Bilali con la sua interpretazione della Pizza Margherita.

Eventi Fic e Wacs (pad. 2) I 4 laboratori dello stand Fic- Federazione italiana cuochi saranno animati da concorsi di cucina di altissimo profilo tecnico. La Fic, infatti, terrà per conto della Word Association of Chefs Societies le semifinali continentali del Global Chef Challenge e dell'Hans Bueschkens Junior Challenger che, per la prima volta, vedrà una sezione dedicata alla pasticceria: il Global Pastry Chefs. Nella prima giornata, inoltre, Federcuochi presenterà il Trofeo delle Regioni: protagonista il riso. I Compartimenti Fic, L’Ateneo della Cucina Italiana, I Maestri di Cucina e Nic - Nazionale italiana cuochi presenteranno dimostrazioni di tecnologie innovative per un corretto stile alimentare, con un focus su finger food e buffet. Le nazionali coinvolte quest’anno nel Global Chef Junior e Senior saranno Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Turchia, Slovenia, Croazia, Grecia, Malta e Cipro.

Gluten Free: corsi in pillole (pad. 4) A cura di Aic Lombardia, è un’iniziativa dedicata al mondo del senza glutine. Incontri da 30 minuti che spazieranno dall’abc dei prodotti “giusti” ai fondamentali del modo di cucinare al progetto Alimentazione Fuori Casa di AIC, da come evolvere un menu tradizionale in uno senza glutine fino alla corretta comunicazione. Esperti di Aic saranno poi disponibili allo stand per approfondire gli argomenti con gli interessati.

Primo Piatto (pad. 4) Con Appafre - Associazione produttori pasta fresca piccola e media impresa, ci si potrà cimentare nello show-cooking Primo Piatto. Nel laboratorio di pasta fresca corsi sulla preparazione tenuti da Maestri pastai, sperimentare e provare come si lavora la pasta, e partecipare a sessioni di cucina dal vivo con degustazione.

Le pizze del futuro e da Guinness (pad. 1) Per tutta la durata di Host, Nip - Nazionale italiana pizzaioli terrà corsi di formazione e aggiornamento per nuovi sistemi di lavoro nelle pizzerie: le sessioni spazieranno dalle competenze più tecniche, come i nuovi impasti ad acqua, alle più aggiornate interpretazioni della tradizione, come la Pizza Classica, la Pizza al Metro e la Pizza con Arte Napoletana, fino alle nuove frontiere del gusto con la Diet Pizza, la Pizza Gluten Free e la Kamut Pizza. A coronamento dei corsi, domenica 20 i maestri pizzaioli dei Record Pizza Men tenteranno il Guinness World Record realizzando “Francesca, Largest Pizza Dessert”. Sarà lunga oltre 20 metri e farcita con crema di pistacchio e nocciola, verrà finita entro le 15.00. Il Record sarà conseguito nel Pad. 1 stand Z19 di NIPfood. Per saperne di più: www.nipfood.com e www.recordpizzamen.it.

Pizza e Pasta Italiana (pad. 3) Corsi e gare dedicati al binomio pizza & pasta dalla Scuola italiana pizzaioli. Si comincia venerdì 18 con AAA Pizzaioli Qualificati Cercasi: informazioni e tecniche di lavorazione, dalla pizza classica a quella in pala, con un occhio agli sbocchi lavorativi in un settore dove mancano all’appello 6.000 pizzaioli. Si prosegue sabato 19 con I Segreti del Pizzaiolo, tecniche per impasti golosi ma leggeri, e domenica 20 con L’Allievo Supera il Maestro, sfida in diretta tra gli allievi della Scuola pizzaioli di Turate (Como). Per concludere, lunedì 21 e martedì 22, Campionato Europeo della Pizza con proclamazione del vincitore.

Appuntamenti del Caffè-Bar-Gelato-Pasticceria

Il Villaggio del Caffè (pad. 18) Cultura e conoscenza di prodotto, formazione, eventi, attività pratiche nel Villaggio del Caffè, spazio curato da Altoga. Banco di assaggio dedicato all’espresso e al cappuccino italiano. Venerdì 18 seminari e corsi tratteranno di "Come si diventa Maestro del Caffè"; Il Caffè Crudo: alla conoscenza delle monoorigini e Tecniche di montatura del latte: foaming techniques. Sabato 19 si parlerà di "Le 5 M – dalla miscela all’estrazione dell’espresso; Il caffe crudo: pregi e difetti e di Cappuccini d’autore". Domenica 20 si potrà anche ammirare il cappuccino più grande del mondo che partecipa al World Guinness Record e assistere alle performance dei migliori maestri del caffè dedicate alla caffetteria d’autore e alle bevande speciali a base di espresso, oltre a seguire la ripresa di Cappuccini d’autore. I momenti formativi di lunedì 21 saranno dedicati a Latte Art: come vestire il cappuccino e Cioko art: non solo latte, mentre martedì 22 ritornano Latte Art: come vestire il cappuccino e Come si diventa Maestro del Caffè.

P.E./24h La Cas@ fuori-Casa (pad. 14) Taglio business per P.E./24h La Cas@ fuori-Casa, ciclo di eventi a cura di Fipe - Federazione italiana pubblici esercizi: ogni giorno focus, seminari, animazioni per offrire soluzioni a una domanda in continua trasformazione. Un percorso guidato attraverso una giornata-tipo di 24 ore – dalla colazione alla pausa pranzo, dal break all’happy hour fino alla ‘movida’ – renderà stimolante e interattiva la condivisione degli argomenti, trattati con professionisti del marketing, del design, della cultura enogastronomica, della fornitura di attrezzature e di materie prime, insieme con momenti informativi sull’attualità in materia di igienico-sanitaria, economica, finanziaria e amministrativa. Uno sportello online è disponibile su www.host.fieramilano.it e www.fipe.it. Rispetto al mondo del thè, Host e ADeMaThè - Associazione italiana degustatori e Maestri di thè organizzeranno eventi per promuovere la cultura del thè, con workshop e seminari. Grande attenzione sarà rivolta in particolare alle nuove professioni del thè e alle opportunità di lavoro.

L’Arte in Pasticceria e il mondo del cioccolato (pad. 18) La Fip - Federazione italiana pasticceria gelateria cioccolateria, in collaborazione con l’Équipe Eccellenze Italiane (Albo d’oro della Federazione con un palmares di 580 medaglie vinte in Concorsi Internazionali e Mondiali) animerà un forum di pasticceria che valorizza il made in Italy. Per la prima volta in Italia i Maestri pasticceri della Fip campioni del Mondo, olimpici, europei, daranno vita a una grande Galleria d’Arte della Pasticceria, creando dal vivo sculture di ghiaccio, zucchero, cioccolato, intagli vegetali, sculture di burro, di pane e non solo... anche piccole perle e gioielli di pasticceria classica italiana e internazionale. Gli stellati Fip animeranno il forum con piatti rivisitati in chiave moderna. Fiore all’occhiello della Federazione sarà l'Open Space Ice Bar, un bar di ghiaccio. Tra i maestri presenti, Paolo Pacchetti, Girolamo Brescia, Orlando Scaggiante, Alessio Carretta, lo stellato Pino Cuttaia, l’Equipe Eccellenze Italiane Cake Designers con Fiorella Balzamo, Antonella Di Maria, Cristian Giardina, Loredana Atzei, Monica Noli; e ancora Amelio Mazzella, Cristian Beduschi, Gennaro Volpe, Mario Ragona; i campioni del mondo di cioccolato Roberto Lestani, Gaetano Mignano, Giancarlo Bettazzi, e tanti altri.

E sempre a Host 2013 presentazione ufficiale dei Campionati del mondo che si terranno nell’edizione del 2015, in occasione di Expo: The World Trophy of Pastry Ice Cream Chocolate e Cake Design World Championship, organizzati da Fip ed Équipe Eccellenze Italiane Fip. Diverse culture si incontreranno per dare vita a una grande gara di livello internazionale su un palcoscenico unico al mondo: Maestri Pasticceri, Gelatieri, Cioccolatieri e Cake Designer da tutto il mondo si sfideranno in prove di decorazione e degustazione, realizzando in diretta a suon di pasta di zucchero, fiori colorati, animaletti e pupazzi di svariate forme e dimensioni, oltre a sculture di ghiaccio, zucchero e cioccolato.

Workshop Scae (pad. 18) Ricchissimo il programma dei workshop organizzati da Scae - Specialty Coffee Association of Europe: dieci seminari distribuiti in due sale, la Green & Sensory Room e la Barista Room. Nella prima, corsi sulla sensorialità e il cup tasting e sulla loro applicazione nel business; nella seconda, seminari sulle competenze di base, intermedie e avanzate del barista, dall’estrazione del caffè fino alle tecniche per il latte e i “menu del barista”.

Wbc All-Stars (pad. 18) Da World Coffee Events un appuntamento internazionale di primo piano pensato per Host: il Wbc All-Stars celebra il World Barista Championship riunendo i baristi autori delle più spettacolari e premiate performance degli ultimi anni. Durante i 5 cinque giorni di manifestazione, i visitatori potranno ammirarli, mentre si sfidano nella creazione di bevande a base di caffè ideate per l’occasione. Per la prima volta, le creazioni saranno messe alla prova dal pubblico: saranno valutate da un panel di tutte le tipologie di visitatori professionali. Tra i fuoriclasse del bancone che si affronteranno, spiccano i campioni Wbc Pete Licata (2013), Michael Phillips (2010), Gwilym Davies (2009) e James Hoffman (2007), oltre a numerosi finalisti. Un evento da non perdere, anche perché le appassionanti sfide saranno integrate da un Coffee Talk Show dove, nelle sessioni moderate da Peter Giuliano di Scaa e Steve Leighton di HasBean Coffee, esperti e rappresentanti delle più importanti aziende si confronteranno sugli argomenti più caldi del settore.

Io bevo caffè di Qualità (pad. 18) Il giro del mondo in un caffè: assaggi, dibattiti, approfondimento, gare e workshop con i protagonisti dell’universo tazzina. È quanto promette Io Bevo Caffè di Qualità, l’evento diretto dal coffee expert Andrej Godina (dottore di ricerca in scienza, tecnologia ed economia nell’industria del caffè), oltre che dal campione italiano in carica di caffetteria e finalista del mondiale Wbc - World BaristaChampionship 2013, Francesco Sanapo. Come si riconosce un caffè di qualità, quali sono le più innovative modalità di preparazione, o qual è il corretto abbinamento con cibo, alcol e cioccolato, sono solo alcuni dei temi affrontati tra assaggi, dibattiti, gare e workshop nelle tre aree training-cupping, coffee living room e espresso e brew bar. Protagonisti il campione greco Stefano Domatiotis, il campione di Latte Art 2011 – l’australiano Chris Loukakis, la campionessa russa Latte Art 2012 Victoria Kashirtseva, il campione di Coffee in Good Spirit 2013 – il francese Victor Delpierre, Cinzia Linardi campionessa italiana Cup Tasters championship.

Sweet World (pad. 14) Un’iniziativa in collaborazione con Gat (Gelatieri associati Triveneto) che pone l’accento sulle diverse interpretazioni di gelateria e pasticceria. Tra laboratori e performance, l’area Sweet World (pad. 14) sarà un teatro della scienza e del gusto, palcoscenico per uno scambio di competenze, tecniche di lavorazione, innovazione, a livello internazionale. Da segnalare tra le performance, il record mondiale per il maggior numero di gusti alla frutta di gelato artigianale a cura del Gat. Tra i grandi nomi che daranno i loro contributi a laboratori e show-cooking venerdì 18 spiccano lo chef Ntounetas che presenterà la millenaria tradizione culinaria greca (ore 12.00, sabato 19, ore 10.00, domenica 20 ore 12.00), mentre il grande maestro dei lievitati Claudio Gatti creerà un con grani antichi (ore 14.30, e lunedì ore 14.30). Sabato 19, Il maestro Fulvio Scolari elaborerà una ricetta con tema “La dama con l’ermellino” (ore 12.00) e il maestro Iginio Massari presenta i grandi sapori di pasticceria (ore 14.30); alle 16.30, show-cooking all’orientale con lo chef Yukio Ishizaki. Domenica 20 alle ore 9.00 Concorso internazionale di dessert di gelato al piatto mentre alle ore 10.00 Il pluri-titolato discepolo di Bocuse, Eric Pansù, stupirà con ricette della cucina francese. Alle 14.30 la spettacolarità dello zucchero avrà il volto del campione Davide Malizia. Lunedì 21 ottobre, la gelateria al femminile alle ore 10.00 con Carmen Vecchioni; le magiche creazioni con i nuovi stampi del Mof Stéphane Augé alle 12.00; alle 16.30 innovazioni in cucina con lo chef Fabio Tacchella. Martedì 22 gran finale con il laboratorio Filippo Bano, presidente Gat e gelatiere di fama internazionale (ore 9.00); le creazioni di cioccolato in pasticceria con il maestro Leonardo di Carlo (ore 10.00); lo show finale dei Campioni del Mondo ed Equipe Eccellenze Italiane (ore 12.00) e il laboratorio show-cooking sull’incontro tra pasticceria e gelato con lo chef Marinucci e il maestro Giuliano Curati.

Arredo e Tavola

NESTING - Smart Ideas In Hospitality (pad. 10) In uno spazio-palcoscenico firmato Idea - Associazione Italiana Exhibition Designers, quattro giornate di incontri, conversazioni e dibattiti con protagonisti del mondo food e hospitality che, per l’occasione, si confronteranno in modo innovativo e stimolante con gli exhibition designers. Nel panel di incontri, Alessandro Colombo dialogherà con Davide Rampello sui contenuti del Padiglione Zero di Expo 2015; Luca Cendali con Cristina Nonino parleranno del progetto del Borgo Nonino: il ritorno alle origini; Paolo Lucchetta con Alessandro Cabella / Molino Stucky Hilton Venezia, affronteranno il tema di ospitalità e cultura nelle città d’arte. Ancora Alessandro Colombo presenta con Carlo Bach il contributo di Illy a Expo 2015; Franco Origoni dialogherà con Antonio Civita sull’Accademia del Panino Giusto; Ico Migliore con Roberta Ceretto approfondiranno il tema del “paesaggio ospitale” avviato nelle Langhe da Cantine Ceretto; Alessandro Colombo e Marcello Cerea / Starching presenteranno una nuova iniziativa di hôtellerie in Engadina; infine Karim Azzabi dialogherà con diversi ospiti sulla nuova cultura del gelato e dell’ospitalità rivolta al mondo giovanile.

B.A.R. 24 – Nuovi concept per nuovi format (pad.10) Le cose cambiano, nei luoghi e nei “non-luoghi”. concept di locali proposti in questa mostra evento presso lo stand del Gruppo 24Ore, guardano a domani, non a un vago possibile futuro, ma alla disponibilità immediata di innovazioni, materiali, tecnologie, processi da inserire nei più svariati contesti dell'ospitalità professionale. Il focus progettuale è l’attenzione all’experience del cliente. Persone di una nuova era che, oggi, nel mondo del Fuori Casa, passano il tempo libero, lavorano, studiano, si incontrano, utilizzano la rete in un continuum di vissuto dove somministrazione, intrattenimento e design coesistono in un unico format. In visione a B.A.R. 24 i concept creati in esclusiva da professionisti e studi di architettura di primaria importanza: Smart Bar (Paolo Bulletti+Lombardini22), Cloud Bar (Studio Svetti), Formedabile-Il Giardino delle Delizie (Studio d73), SuperKiosk (Studio PRR), Lounge Bar Concept (De Ponte Studio), Green Zero (Studio Daniele Menichini).

Host Cult. La mise en place tra storia e innovazione (pad. 10) In fiera nasce Host Cult. Un duplice percorso, emozionale e di comunicazione, pensato per le aziende i cui prodotti hanno fatto e continuano a fare la storia del design. Il percorso di comunicazione è un work in progress attivo fin da subito attraverso i canali di promozione Host; quello emozionale si concretizzerà nei giorni di manifestazione in un percorso-mostra attraverso gli stand delle aziende del settore. Il piatto, il vassoio, le porcellane, i calici e non solo si animeranno grazie a contenuti che ne raccontano la filosofia, la funzionalità, i segreti che li hanno caratterizzati in quel momento storico e li hanno trasformati in prodotti Cult, e saranno valorizzati da un layout che gioca con parallelepipedi, teche trasparenti e sistemazioni a parete, stimolando l’attenzione e la curiosità del visitatore. Tra gli altri, hanno aderito al progetto Artmenu Factory, Bormioli Rocco, Eme Posaterie, Guy Degrenne, Kahla, La Tavola, Manufacture De Buyer, Pathos, Pinti Inox, Rastal Italia.

Per informazioni su Host: www.host.fieramilano.it, @Host2013 #Host2013.