«Eventi in jazz» per sette giorni Il via domani con Jim Hall

Comincia domani al Teatro Sociale di Busto Arsizio, l'edizione 2007 di «Eventi in Jazz», una settimana di ottimi concerti, con un codicillo di tre serate in novembre a Castellanza. Protagonisti della settimana sono il trio del chitarrista Jim Hall, il sestetto di Rosario Giuliani, il trio di Eliane Elias, l'orchestra di Gianluca Petrella e il quartetto di Cesare Bonfiglio. In particolare evidenza va posto il concerto inaugurale che segna il ritorno nella nostra regione, dopo un'assenza non breve, del chitarrista americano Jim Hall, nativo di Buffalo, New York, che si presenta con Scott Colley, da tempo suo alter ego al contrabbasso, e con Greg Osby al sax alto. L'illustre maestro, che compirà 77 anni il prossimo 4 dicembre, è uno degli esponenti più importanti della generazione di musicisti di jazz che sale alla ribalta all'inizio degli anni Cinquanta; il suo precoce talento, anzi, si mette in luce addirittura nell'immediato dopoguerra. Il suo stile si forma ascoltando Charlie Christian e Django Reinhardt, e successivamente lavorando negli anni Cinquanta sulla costa californiana soprattutto con il clarinettista Jimmy Giuffre e con il pianista John Lewis che lo coinvolge nell'esperienza della Third Stream Music, cioè della "musica della terza corrente" che concilia l'emotività e il senso ritmico del jazz con le forme della musica accademica europea. In questo modo Hall matura un culto esclusivo per la chitarra acustica che coniuga con una tecnica assolutamente perfetta, al punto che tutti i chitarristi di jazz e non solo, compresi quelli che si dedicano a tendenze e linguaggi diversi gli devono qualcosa.
Eventi in jazz
Teatro sociale Busto Arsizio
da domani