Per evitare lo sfratto i nomadi digiunano

Né pane né acqua. Digiunano quelli che gli sgomberi non li vogliono. Protestano contro Palazzo Marino che «butta per strada quattro bambini». Storia di miseria e di disperazione, con protagonista una famiglia rom sgomberata dal campo di San Dionigi e poi ospitata al dormitorio di viale Ortles. Ma da lì, accusa l’Opera Nomadi, la famiglia è stata sfrattata perché «si era assentata per due giorni». Famiglia che sarebbe quindi simbolo della «sciagurata politica degli sgomberi dei campi rom, senza alternative».