«Evolution», quattro giorni di simposio a Venezia

La nascita dell’universo, il suo sviluppo, il suo destino, la sua fine. Quesiti che, da sempre, «fanno» la scienza e la filosofia. Quesiti che saranno al centro della seconda conferenza mondiale dal titolo «Evolution», che si terrà a Venezia da mercoledì 20 a sabato 23 settembre (cerimonia di apertura il 20 alle 18,30 a Palazzo Ducale, Piazza San Marco).
Tre sono i «titoli» che dominano le giornate del 21, 22 e 23 settembre: rispettivamente «L’evoluzione dell’Universo. Dal Big Bang al futuro», «L’evoluzione della Vita. Alla luce della genetica moderna» e «L’evoluzione del Pensiero. Origine dell’intelligenza».
Molti e prestigiosi i relatori chiamati ad affrontare la materia: Jean-Jacques Aillagon, Peter Atkins, Willy Benz, Giovanni Bignami, Edoardo Boncinelli, Luigi Luca Cavalli Sforza, Antonio Damasio, Richard Dawkins, Paolo De Bernardis, Daniel Dennett, Denis Duboule, Irenäus Eibl-Eibesfeldt, Tecumseh Fitch, Michael Gazzaniga, Giulio Giorello, Margherita Hack, Günther Hasinger, Marc Hauser, Maurizio Martelli, Luc Montagnier, Franco Pacini, Philip Pettit, Steven Pinker, Luigi Piro, Tomaso Poggio, Lisa Randall, Marcelo Sanchez Sorondo, Ian Tattersall, Lodewijk Woltjer.
Il simposio è organizzato dalla Fondazione Silvio Tronchetti Provera, dalla Umberto Veronesi Foundation e dalla Fondazione Giorgio Cini onlus. Presidente Umberto Veronesi, vicepresidente Kathleen Kennedy Townsend, segretario generale Chiara Tonelli. Per informazioni: info@thefutureofscience.org - www.thefutureofscience.org.