Ex Alfa, con il trasloco un lavoro ai cassaintegrati

Gli spazi della Aig Lincoln in affitto a 2mila euro al mese

In mezzo al trasferimento dei grossisti cinesi in direzione Arese un colosso americano del mercato immobiliare - Aig Lincoln - e 324 cassintegrati da assumere entro settembre. Conseguenze della globalizzazione. Se l’affare dovesse andare in porto, almeno una parte di questi sanerebbero la propria posizione grazie all’impegno delle amministrazioni locali coinvolte nel progetto delocalizzazione. Centomila metri quadri nei capannoni dell’ex Alfa Romeo valgono, secondo gli operatori del settore, circa 110 milioni di euro. L’immobile sarebbe già diviso in lotti da 200 metri quadri l’uno. Unità senza piano interrato, ma con soppalco e servizi, rivendute ai 500 commercianti con gli occhi a mandorla ad un canone di locazione di poco inferiore a 2mila euro al mese. Basta fare un paio di conti: significa 1.100 euro al metro quadro. Canoni agevolati a parte. Per un investimento dal rendimento variabile tra il 7,5 e l’8 per cento.
Due settimane fa la società Aig Lincoln aveva garantito in Regione l’impegno a «offrire l’immobile a condizioni vantaggiose», cosa che aveva fatto accelerare i piani di Regione e Comune verso la completa «traslazione» di via Sarpi, come la chiamano i tecnici. Un quartiere che così com’è conta 1.400 imprese a gestione cinese, con crescita a tassi del 10 per cento l’anno e che vantano un fatturato di 550 milioni.