«Ex assessore, ma sto lì per bisogno»

Guido Manca, assessore alla Sicurezza nella giunta di gabriele Albertini, ora consigliere comunale del Pdl e presidente di Metroweb, è l’inquilino di un appartamento di 58,70 metri quadrati in via Santa Marta. Pieno centro e per cui spende solo 5.015,64 euro all’anno di affitto.
Dottor Manca ci spiega come mai abita in quell’appartamento?
«Cosa c’è da spiegare?»
Lei, ex assessore e consigliere comunale, abita in un appartamento del Pio Albergo Trivulzio, ente pubblico, a un prezzo stracciato.
«Abito in questa casa dal 1988, allora c’era l’equo canone».
Come ha fatto a trovare quella casa?
«Ero dipendente del Trivulzio».
I dipendenti hanno diritto alle case?
«No, diritto no, però diciamo che sono particolarmente graditi perché danno la garanzia di essere in grado di pagare l’affitto. E io ho sempre pagato».
Non pensa che l’affitto sia basso?
«Il sindacato ha fatto gli accordi per i canoni di affitto, non deve seguire la speculazione del libero mercato. E poi l’ente pubblico dà le case a chi ne ha bisogno».
Il presidente Trabucchi ha affermato che il Trivulzio assegna le case ai più ricchi?
«No, ha detto che le affida a chi è in grado di pagare l’affitto».
Se le case vanno date ai più bisognosi, perché il Pat non rende noti i bandi?
«Li pubblica sull’albo pretorio e sull’albo dell’ente per un mese».
Però non tutti i milanesi sono a conoscenza di queste case
«La legge impone un mese sull’albo pretorio, e poi costa».
Come mai occupa ancora quella casa?
«Ma che domande fa?»
Le chiedo come mai, essendo stato assessore del Comune, consigliere e presidente di Metroweb occupa una casa da 5mila euro di affitto l’anno.
«Perché l’ente mi ha rinnovato il contratto».
Quando scade il suo contratto?
«È scaduto un anno e mezzo fa».
E non è ancora stato rinnovato?
«No perché l’accordo con i sindacati risale a dicembre»
Non ha mai proposto all’ente di aggiornare l’equo canone a prezzi di mercato?
«No, perché dovrei? Io pago quello che mi chiedono»
Perché occupa ancora quella casa, se il contratto è scaduto?
«Sono inquilino da 23 anni, ero bisognoso e lo sono ancora».
Bisognoso?
«Non ho una casa di proprietà».