Ex Breda, si inaugura il Museo del Lavoro

Entro l’anno prossimo sarà pronta la prima parte del Museo dell’Industria e del Lavoro a Sesto San Giovanni. Per l’occasione sarà restaurato un locomotore del 1906 con l’intento di recuperare la memoria storica della «città delle fabbriche». Il Museo è nato subito dopo la dismissione degli satabilimenti Breda, quando due ex-lavoratori iniziarono a recuperare e conservare tutti i documenti, i disegni e il materiale storico che trovavano. Sul prezioso «tesoro» nascosto per anni in fabbrica, all’insaputa della direzione Ansaldo che aveva acquistato gli spazi, fu poi apposto un vincolo della Sovrintendenza dei beni archivistici, chiamata per un sopralluogo negli anni Ottanta. Per diversi anni, i due lavoratori della Breda accatastarono tonnellate di materiale in uno scantinato, raccogliendo anche oggetti, prodotti e macchinari recuperati nei reparti offrendo bottiglie di vino ai colleghi in cambio dei cimeli recuperati.