Ex manager ammazza il cane e si suicida

Soffriva di crisi depressive dopo che la moglie era mancata, così ha deciso di uccidersi. Ma prima di spararsi in bocca, secondo i rilievi della scientifica, ha freddato il suo cane, un barboncino, forse con il pensiero di lasciarlo senza padrone.
Così Ermanno Carugati, 83 anni, ex dirigente d’azienda di Lomazzo ma residente a Milano, si è ucciso. L’uomo è stato trovato da un passante, morto nella sua autovettura parcheggiata in via Capecelatro, zona San Siro, a poche centinaia di metri dalla sua abitazione. A dare notizia della tragica fine, il comando dei carabinieri secondo cui Carugati deteneva l’arma regolarmente.