«Ex municipalizzate nomine da congelare»

«Ho chiesto al sindaco Gabriele Albertini di congelare tutte le nomine che riguardano le aziende ex municipalizzate e di tenere aperte le assemblee delle società». Lo ha chiesto Letizia Moratti, candidato sindaco del centrodestra ieri pomeriggio durante la registrazione di «Prima serata», la trasmissione di Telelombardia andata in onda poi in serata. «Credo che sia necessario un esame molto approfondito – le parole della Moratti –. Un esame molto accurato e molto dettagliato dei piani strategici delle società». Il candidato sindaco ha poi chiarito di attendere «una risposta positiva» dal sindaco. «Valuteremo in modo approfondito – ha concluso la Moratti rispondendo ad un giornalista – le grandi professionalità esistenti nelle singole aziende ex municipalizzate, alla luce degli obiettivi delle aziende stesse. Senza fretta». Un altro paletto, dunque, nel programma del candidato del centrodestra dopo l’annuncio di Forza Italia di aver chiesto l’istituzione di un assessorato alle public utilities. La sostituzione dell’assessorato alle Privatizzazioni con una più funzionale delega allo Sviluppo e valorizzazione delle pubbliche utilità. Traduzione italiana (letterale anche se forse non azzeccatissima) di public utilities, le aziende controllate dal Comune che si occupano di servizi essenziali per i cittadini come l’Aem (energia), l’Amsa (rifiuti, ma oggi non solo), l’Atm (trasporti), la Sea (aeroporti).