Ex Paolo Pini

Via Ippocrate 45, periferia Nord di Milano. I margini della città per una realtà marginale. A questo poteva essere destinato l'ex ospedale psichiatrico Paolo Pini. Invece appartiene a quel meritevole insieme di realtà ex nosocomiali che negli ultimi vent'anni sono state in grado di riconvertirsi. A partire dal teatro, che da dieci anni attraversava la strauttura e che la scorsa estate ha trovato casa in cucina, inaugurando, con Il Teatro LaCucina appunto, l'ormai noto festival «Da vicino nessuno è normale». E per continuare con l'arte, il MAPP "Padiglione 7", Museo d'Arte Contemporanea ambientale che ospita opere di artisti italiani e internazionali. Proprio il MAPP ha inaugurato qualche giorno fa "L'arte e la montagna" , mostra di opere grafiche organizzata dal Club Alpino Italiano, Ad accompagnare la mostra, una sezione speciale di opere realizzate dai laboratori di arteterapia in cui gli artisti del MAPP, inseriti in un'équipe multiprofessionale composta da psichiatra, psicologo e arteterapeuta, conducono stage lavorando "a quattro mani" con gli utenti del centro diurno. SVIT