Per gli ex rossoblucerchiati un turno prolifico di reti

Domenica positiva per la Sampdoria vittoriosa a Siena, week-end e conseguente ponte del Primo Maggio altrettanto lieto per parecchi dei suoi ex in giro per l'Italia e non solo.
Ad aprire le danze, sabato pomeriggio, il bis di Biagio Pagano al Pescara, che non è bastato però al Rimini per guadagnare l'intera posta in palio.
Basta e avanza invece al Milan Clarence Seedorf: la sua bomba da fuori ha deciso la sfida di sabato sera contro il Torino. Il giorno dopo è stato il turno del reggino Nick Amoruso che, con una doppietta, ha reso vano un gran gol dell'ascolano Bonanni, e di Andrea Gasbarroni, il cui penalty ha regalato tre punti d'oro al Parma vittorioso sul Cagliari.
E siamo a martedì, festa dei lavoratori altrettanto prolifica per altri ex blucerchiati. Floro Flores ha aperto le marcature di Arezzo-Cesena, Colombo ha sigillato con lo 0-2 il successo dello Spezia a Pescara, Marchesetti e Pesaresi non sono serviti alla Triestina sconfitta a domicilio dal Lecce mentre un rigore di Bellucci (in rete, invano, anche sabato al «Via del Mare») ha evitato la sconfitta del Bologna in quel di Vicenza.
Ma la gioia più grande arriva da Oltremanica: niente gol però, soltanto una panchina all'«Anfield Road» per il portierino dei Reds Daniele Padelli che, battuto il Chelsea in semifinale di Champions, andrà ad Atene con il «suo» Liverpool. Scusate se è poco.