Ex Tg1 Nessuno guarda la Busi e «Articolo tre» chiude per flop

Se ne era andata da Raiuno sbattendo la porta. Non voleva più restare al «TgMinzo», che giudicava un servizio alla maggioranza. E si era rifugiata a Raitre, più vicina alle sue idee. Peccato che il suo nuovo programma non abbia fatto breccia nel popolo di sinistra che tanta soddisfazione dà a colleghi come Santoro e Dandini. Maria Luisa Busi (foto) si vede chiudere «Articolo tre», il programma del venerdì che ha preso il posto di «Mi manda Raitre». La trasmissione viaggia tra il 4 e il 5% di share, troppo poco in prima serata. Certo, pesa l’effetto Sarah Scazzi: tutte le trasmissioni su Avetrana fanno incetta di pubblico e al venerdì ne gode «Quarto grado» di Retequattro, 13% la settimana scorsa. Ma l’esperimento mostra che non basta un volto noto per un programma di successo. «Rinuncio a malincuore» commenta lei, e non rinuncia alla stoccata: «Come ha spiegato bene Saviano è molto difficile fare un programma su diritti e disuguaglianze in questo paese e in questo momento, in una serata con una controprogrammazione feroce, in una rete sotto assedio costante». Intanto però, Raitre si consolerà con Fazio-Saviano. Che farà la Busi?