Ex vignettista del Corriere tenta il suicidio

Luciano Francesconi, ex vignettista del Corriere della Sera, ha cercato di farla finita sparandosi un colpo in testa in ascensore ieri pomeriggio.
Poco dopo le 16.30 il 76enne - che abita in via Cadamosto, in zona Buenos Aires, in uno stabile attiguo al commissariato di polizia «Città Studi» - si è sparato con un revolver alla testa dopo essere entrato nell’ascensore di casa.
Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 e i carabinieri e l’uomo è stato ricoverato d'urgenza all'ospedale Niguarda di Milano. Al momento sono sconosciuti i motivi del gesto. Secondo alcune informazioni Francesconi nei giorni scorsi aveva subito un delicato intervento chirurgico.
Di Francesconi si ricordano non solo le vignette sul Corriere, ma anche la lunga frequentazione con la storica trattoria milanese Bagutta (dalla quale ha preso il nome anche il premio giornalistico). E proprio del premio Bagutta Luciano Francesconi era giudice, per il suo estro e la notorietà dei suoi disegni.