Exit poll, Berlusconi è in vantaggio Pd primo partito, boom per la Lega

Divario molto ristretto tra le due coalizioni. Il centrodestra in vantaggio di tre punti al Senato, di due alla Camera. I dati sono quelli dell'ultimo exit poll Consortium per Sky e Rai. Affermazione del partito di Bossi, bene Di Pietro. Udc e Sa sotto le attese

Milano - Il secondo exit poll di Consortium per la Rai conferma un vantaggio di circa 3 punti percentuali del Pdl sul Pd al Senato, di due punti alla Camera. All’interno dei due principali schieramenti si configura però un testa a testa fra Pdl (senza la Lega) e il Pd: il partito di Veltroni, anche se rimane molto ampia la forchetta degli exit poll, sembra in vantaggio sul Pdl. Altro elemento di interesse politico è il successo che sembra delinearsi nel centrosinistra dell’Italia dei Valori e, nel centrodestra, della Lega Nord. Il partito di Antonio Di Pietro quasi raddoppia i voti, essendo accreditato dagli exit poll di un 4,5-5,5% e la Lega Nord di Umberto Bossi sembra volare oltre il 7%, anche in questo caso raddoppiando o quasi i consensi del 2006. All’esterno dei due schieramenti, l’Udc di Casini sembra attestarsi intorno al 5,5% e la Sinistra l’Arcobaleno intorno al 5%. Di rilievo è il risultato che gli exit poll attribuiscono a La Destra di Francesco Storace, accreditata di un possibile 3% dei voti. I dati, dicono i sondaggisti, sono suscettibili di un errore di 2 punti percentuali e sono stati effettuati su 32.000 persone.

I partiti alla Camera Tra i singoli partiti il Pdl si attesta tra il 32 e il 36%. Nela coalizione ottima affermazione della Lega Nord (6-8%), mentre l'Mpa si ferma allo 0,5-1,5%. Nella coalizione di centrosinistra il Pd viaggia intorno al 33-37%, l'Idv di Di Pietro raggiunge il 4-6%. L'Udc si attesta tra il 4,5 e il 6,5%. La Destra invece è in bilico sul 2-4%. Risultato opaco per la Sinistra Arcobaleno: 3,5-5,5%. Si ferma allo 0,5-1,5% il partito Socialista di Boselli.

I partiti al Senato Nei risultati parziali per Palazzo Madama (sempre forniti da Consortium) il Pdl è intorno al 32,5-36,5%. La Lega tra il 6 e l'8%, l'Mpa si attesta tra lo 0,5 e l'1,5%. Nella coalizione di centrosinistra il primo partito è sempre il Pd (33-37%), seguito dall'Italia dei Valori con il 3,5-5,5%. L'Udc resta tra il 4,5 e il 6,5%. La Destra tra 1,5% e il 3,5%. La Sinistra Arcobaleno si attesta intorno al 4-6%. Stessa percentuale della Camera per il Ps: 0,5-1,5%.