Il Turkmenistan ha aperto i National Days, Sudan in scena il 13 maggio

A Expo hanno preso il via le giornate dei paesi partecipanti. Oggi inaugurazione del Padiglione Kinder+Sport. Al Padiglione Coca-Cola la mostra dedicata ai 100 anni delle celebre bottiglia: da Andy Warhol a Alberto Murillo. Martedì 5 maggio apre il Cluster del Riso

Con l'alzabandiera e l'esecuzione dell'inno nazionale e lo spettacolo di danze tipiche il Turkmenistan è stato protagonista del primo National Day di Expo Milano 2015. Cerimonia solenne, presente il presidente della Repubblica del Turkmenistan Gurbanguly Berdimuhamedov, alla quale hanno partecipato il commissario generale di Expo Bruno Pasquino, il segretario generale del Bie Vicente Loscertales e il commissario unico Giuseppe Sala. Presenti anche il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini e l'assessore all'Expo 2015 della Regione Lombardia Fabrizio Sala. La delegazione ha poi visitato Palazzo Italia, dove è stata accolta dal commissario generale del Padiglione Italia Diana Bracco.

Nel Padiglione, che ha come tema Acqua è vita, vengono affrontati i temi della produzione del cibo di qualità, della biodiversità e della salute. A fare da simbolo del Turkmenistan, la fontana con le teste dei cavalli della razza più antica del mondo, la Ahal-Tekke e la struttura lignea che ricorda la tradizionale yurka e un grande tappeto-Led che riproduce tappeti tipici turkmeni. Sono così partite le giornate nazionali dei Paesi partecipanti. La prossima in calendario è quella del Sudan, il 13 maggio, preceduta il 9 maggio dalla Giornata dell’Europa.

Tra gli appuntamenti di oggi, la cerimonia d’inaugurazione del Padiglione Kinder+Sport, iniziativa di Ferrero a Expo per promuovere sport, salute, educazione alimentare in collaborazione con Miur, Coni e Expo. Al Joy of Moving (ore 11.30) partecipano Giuseppe Sala, il ministro Stefania Giannini e il presidente del Coni Giovanni Malagò. Altra inaugurazione al Padiglione Coca-Cola per la mostra L’arte in bottiglia. I primi 100 anni dell’iconica bottoglia Coca-Cola da Andy Warhol a Alberto Murillo. A Cascina Triulza, il Padiglione della Società Civile, dalle 11 alle 13 incontro “La prevenzione è servita: l’importanza di investire su salute e sana alimentazione dei dipendenti”. Alle 10.30 al Cluster Caffé - caratterizzato dalle splendide foto di Salgado - firma del Memorandum of Undestanding tra Illy, Etiopia e Unido, partnership fra pubblico e privato per potenziare il caffè etiope creando valore sia per i produttori che per i consumatori.

Per quanto riguarda i Cluster, a partire da martedì 5 maggio, con l'inaugurazione del Cluster del Riso, prendono il via le nove celebrazioni ufficiali dei "villaggi espositivi" che ospitano più Paesi in base alle loro caratteristiche della filiera alimentare. I nove Cluster, novità dell'edizione 2015 di Expo, ospitano 84 Paesi in 65 spazi espositivi. Per ora solo 48 spazi sono aperti e funzionanti. Expo spiega che il ritardo è dovuto al mancato arrivo degli arredi espositivi da alcuni luoghi di origine per problemi logistici. Alcuni Paesi hanno aderito all’Esposizione Universale all'ultimo momento. La Liberia, ad esempio, lo ha fatto il 27 aprile, a tre giorni dall'apertura. Il Cluster del Riso che sarà inaugurato martedì ospita Bangladesh, Cambogia, Sierra Leone, Myanmar, Laos. Gli altri Cluster sono Cacao e cioccolato, Caffè, Frutta e legumi, Spezie, Cereali e tuberi, Bio-Mediterraneo, Isole, mare e cibo, Zone aride.