Concerti e feste a tema, due mesi di eventi a Expo

Presentato il palinesto degli eventi di settembre e ottobre. Spettacoli gratuiti per tutti all' Open Air Theatre: dai The Kolors a Elisa, da Bennato a Mario Biondi e tanti altri ancora. Feste a tema. Appuntamenti con Mensa dei Popoli, Terra Madre Giovani e Expo delle Idee. Il 16 ottobre per il World Food Day ci saranno il segretario dell' Onu Ban Ki-Moon a cui sarà consegnata la Carta di Milano e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Due mesi da vivere intensamente a Expo Milano 2015, quelli di settembre e ottobre che di sicuro non deluderanno i visitatori fra intrattenimento, feste ed eventi tematici. A cominciare dalla musica che sarà protagonista con diversi concerti sul palcoscenico dell'Open Air Theatre dove fino al 30 agosto è andato in scena lo spettacolo del Cirque du Soleil.

Si parte venerdì 11 settembre con il concerto di The Kolors, la band vincitrice dell'ultima edizione di Amici seguito domenica 13 da quello di Elisa. Tutti i concerti sono gratuiti e a ingresso libero fino a esaurimento nel grande teatro all’aperto che può contenere tra posti seduti e sul prato circa 11.500 spettatori. A seguire andranno in scena Edoardo Bennato (24 settembre) con uno spettacolo, "Musica per la terra", di musica e parole nello stile del cantautore, promosso da Eataly; Marracash, Gue Piqueno e Emis Killa in una Hip Hop Night (3 ottobre); Mario Biondi (13 ottobre) e Davide Van De Sfroos (17 ottobre) offerto dalla Regione Lombardia. A queste serate si aggiungono gli appuntamenti offerti dai singoli Paesi: come l'Igor Moiseyev Ballet portato dalla Russia (27 settembre), gli Inti-Illimani per il Cile (29 settembre), The Varhan Orchtrovic Bauer Orchestra e altri artisti per la Repubblica Ceca (28 ottobre) e l'illusionista David Merlini Show voluto dall'Ungheria (29 ottobre).

Continueranno anche le feste tematiche a partire da quella della Nutella: il 13 settembre dalle 10 alle 21 saranno distribuite 50mila colazioni gratuite a base di pane, frutta fresca, pane e Nutella, con uno show condotto da Alessandro Cattelan. Poi toccherà alla Festa della birra che verrà celebrata in occasione dell'apertura dell'Oktoberfest (19 settembre) e sarà anche un’occasione per riflettere sul consumo consapevole perché saranno regalati alcune migliaia di etilometri usa e gatta. Il primo ottobre sarà lavolta della Festa del caffè mentre il 24 ottobre si svolgerà la Festa del vino e dell’olio.

Ma altri appuntamenti sono dedicati a importanti momenti di riflessione e approfondimento legati ai temi di Expo. Il 4 ottobre, giorno consacrato a San Francesco nella cultura cattolica, c’è un appuntamento della Mensa dei popoli: su iniziativa della Caritas Ambrosiana e della Diocesi di Milano, chi frequenta abitualmente mense della città sarà ospitato a Expo per una visita al sito e la condivisione di un pasto a Cascina Triulza. Si prosegue poi con Terra Madre Giovani (6 ottobre), evento promosso da Slow Food che porterà a Expo contadini e pescatori under 40 provenienti da ogni parte del mondo. E ancora un nuovo appuntamento dell'Expo delle Idee che aveva preso il via dall'Hangar Bicocca; una giornata di riflessione Ocse-Anac su legalità e trasparenza nei grandi eventi e infrastrutture e infine il World Food Day, giornata delle Nazioni Unite con la presenza del segretario generale dell’Onu Ban Ki-Moon a cui sarà consegnata la Carta di Milano e del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Inoltre, il 30 ottobre si celebra la giornata del Bie durante la quale verranno consegnati i premi ai Paesi partecipanti. Il 31 ottobre grande cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015 il cui programma è in fase di definizione.

"A Expo la programmazione degli eventi dei prossimi due mesi è davvero molto ricca e l'idea è quella di averne uno o due ogni settimana - ha spiegato il commissario unico Giuseppe Sala - e a quelli già in programma potrebbero aggiungersene altri. Sono soddisfatto di come abbiamo aperto settembre. Se teniamo queste medie di presenze giornaliere arriveremo intorno a 20 milioni di visitatori che è l'obiettivo della manifestazione e siamo totalmente in corsa. La media giornaliera dei visitatori è sui 130-140mila, con punte di oltre 200mila sabato scorso e di 156mila domenica”. "Ci siamo stabilizzati su un flusso di visite molto significativo e dalla settimana prossima riprendono anche le visite scolastiche", ha aaggiunto Sala, rilevando che la variabile è il clima più o meno favorevole che può pesare per il 20%. "Fino ad oggi siamo stati fortunati, a parte il grande caldo di luglio. E' piovuto poco. Al di là dei numeri, basta camminare per l'Expo per rendersi conto del grande afflusso di visitatori che continua. Semmai il problema è gestire quel pò di disagio creato dalle code davanti a molti Padiglioni".

Il commissario Expo ha poi citato i dati resi noti relativi all’aumento delle presenze di turisti del 50% a Milano in agosto. Inoltre Cartasi ha segnato un "picco di crescita" dell'utilizzo delle carte di credito. "Un buon agosto non solo per Expo ma indubbiamente per tutti i settori”. Poi ha spiegato: "Tutto ciò che abbiamo organizzato fa parte del budget di Expo, ha un costo di un milione e 100mila euro ed è affidato a Starcom. Attingiamo alle ultime risorse che avevamo stanziato e chiudiamo riuscendo a fare bene tante cose. La nostra presenza è fatta di un format consolidato fatto di visite, di presenza di vari Paesi, di padiglioni, di eventi particolari. Non solo: abbiamo portato tante presenze importanti sia dal lato politico-istituzionale sia con uomini e donne cosiddetti di immagine, come Bono e Lewis Hamilton, che sono stati qui recentemente, per tenere viva l'attenzione su Expo e offrire a chi lo vuole un palcoscenico eccezionale. In questi ultimi due mesi verranno a trovarci anche altri politici, ma vogliamo aspettare un paio di giorni per fare l'annuncio ufficiale. Sicuramente ci saranno importanti Capi di Stato e la presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi”.