«Expo 2015», la sfida è partita Milano presenta la candidatura

Alimentazione ed energia vitale del pianeta. Sono questi i grandi problemi dello sviluppo sostenibile discussi ieri a Roma, nel corso del «Forum Milano-Expo 2015», dal sindaco Letizia Moratti e dal presidente della Provincia Filippo Penati con la comunità politica e scientifica. «Noi crediamo che l’agricoltura, il cibo e il tema dell’alimentazione siano strettamente connessi al cambiamento climatico» ha detto il sindaco. Lo slogan scelto per partecipare all’esposizione universale è infatti: «Nutrire il pianeta in un’epoca di cambiamenti climatici: la sfida del 2015». Accanto al sindaco e al presidente della Provincia c’erano il ministro per le Politiche Europee e il Commercio, Emma Bonino e il vicesindaco di Roma, Mariapia Garavaglia. «L’Expo - ha detto Garavaglia - costituisce un’opportunità unica per realizzare in Italia un grande evento e la candidatura di Milano, sostenuta dall’intero Paese, mi sembra un’ottima scelta».
Letizia Moratti, tornando sul tema dell’alimentazione, ha ribadito l’importanza di individuare una soluzione a un problema «globale» che coinvolge però anche «le scelte fatte a livello locale e individuale. Per questo motivo - ha continuato il Sindaco - Milano ha deciso di attenersi alle politiche dell’Unione Europea, impegnandosi a ridurre del 20% le emissioni di gas serra, di ridurre del 20% il consumo energetico e di produrre il 20% di energia rinnovabile».
Il Presidente Penati ha illustrato alcune delle principali iniziative messe in atto dalla sua amministrazione, come gli «impianti di energia rinnovabile nelle scuole» o come «il bosco urbano, in grado di migliorare la qualità dell’aria».
Al termine dei lavori la Moratti ha concluso commentando con soddisfazione l’impegno congiunto delle istituzioni locali e nazionali: «Stiamo lavorando bene con il presidente Prodi e con le altre amministrazioni interessate, è un bell’esempio di collaborazione istituzionale tra amministrazioni anche di diverso colore politico».