Expo, anche la Regione avrà un «uomo» nel cda della SoGe

Quindici giorni fa, Letizia Moratti, aveva affrontato Expo e la questione Paolo Glisenti con Silvio Berlusconi. Venerdì il tema della So.Ge., la società di gestione, è stato al centro di un incontro con Roberto Formigoni. Confronto, quest’ultimo, non rivelato dagli staff né del sindaco di Milano né del governatore della Regione Lombardia. Tra i due, secondo rumors attendibili, ci sarebbe stato un chiarimento sulla So.Ge: donna Letizia avrebbe finalmente compreso, meglio tardi che mai, la necessità di avere un rappresentante della Regione all’interno del cda. Regione Lombardia, giusto per intenderci, nonostante contribuisca all’Expo per il venti per cento delle risorse, infatti, non avrebbe avuto alcun rappresentante in consiglio. Che, ultime indiscrezioni, sarebbe così delineato: Diana Bracco, presidente di Assolombarda; Angelo Provasoli, ex rettore della Bocconi; Luigi Roth, presidente uscente della Fondazione Fiera; Marco Spadaccini, consigliere della fondazione Cariplo. Tutti nomi in grado di garantire un placet condiviso e che risponde a un corretto criterio; quello di un governo dalla «catena corta» ossia in grado di rispondere al meglio con i tempi sempre più risicati a disposizione.
\