Expo, Berlusconi torna a bocciare i grattacieli

Il Cavaliere: "Non esiste che Milano possa essere sottoposta a un insulto e una infamia tale rispetto alle sue tradizioni e alla sua storia"

Alghero - Non è tenero Silvio Berlusconi sul progetto di costruire alcune "torri" ultramoderne a Milano in occasione dell’Esposizione universale del 2015. E torna ancora sull'argomento per ribadire la sua contrarietà ai grattacieli, o almeno contrarietà verso alcuni progetti approvati, in particolare, dalla vecchia giunta Albertini. "Non esiste nemmeno che Milano possa essere sottoposta a un insulto e una infamia tale rispetto alle sue tradizioni e alla sua storia oltre che al presente architettonico", ha detto il leader del Pdl poco prima di lasciare Alghero. "Non è che può venire un architetto qualsiasi da fuori a sfogare le sue notti insonni facendo un progetto del genere", ha proseguito il Cavaliere. «I milanesi - ha concluso - non sono baluba".