Expo lascia fuori le auto: 6 parcheggi di scambio per poi muoversi a piedi

Entro fine anno sarà chiuso l’accordo per le nuove aree di Pioltello,
Segrate San Donato, Locate, Corbetta e Nerviano. Obiettivo: in mezz’ora
alla Fiera

In attesa della registrazione ufficiale di Milano per l’Expo 2015, prevista per il 26 novembre, fervono i lavori per rendere accessibile il sito di Rho-Pero. Questa volta si parla di parcheggi di interscambio, opere quanto mai necessarie, anche in un’ottica ambientalista, per permettere ai visitatori che verranno da fuori, dall’hinterland o da altre regioni, di lasciare l’auto e raggiungere Expo con i mezzi senza inquinare e senza perdere tempo nel traffico. Dai parcheggi di cintura della città, infatti, si arriverà a Rho in soli 30 minuti. Un bel vantaggio, non c’è che dire, che rimarrà in eredità di Milano e dintorni, soprattutto dei pendolari, anche dopo l’evento del 2015.
Qualche giorno fa si è tenuto il primo incontro tra i sindaci dei comuni confinanti, assessori ai trasporti e tecnici e l’assessore alla pianificazione del Territorio della Provincia Fabio Altitonante. Il messaggio che Altitonante manda a chi dice che su Expo ancora tutto è fermo è questo: «Stiamo lavorando per realizzare opere utili che rimarranno alla città. Abbiamo ripreso questo discorso sui parcheggi di interscambio, che era rimasto in stand by, e contiamo di concludere l’accordo entro fine anno». Un primo piano parcheggi, infatti, era contenuto nel dossier di candidatura del 2008: prevedeva quattro siti per un totale di 17mila posti auto. Quel progetto, però, considerato poco realizzabile è stato accantonato. Con l’accordo di programma del 16 settembre, siglato tra Regione, Comune, Provincia, società Expo e Comune di Rho il discorso è tornato alla ribalta: la Provincia, che ha ruolo di coordinamento, ha stilato un nuovo piano da 6 posteggi a Pioltello, Segrate, San Donato, Locate Triulzi, Corbetta e Nerviano per 15mila posti auto. In attesa che la linea 4 del metrò, che dovrebbe arrivare a Linate nel 2015, possa servire l’hinterland, si potrà sfruttare il passante. Arrivando a Pioltello dalla A4, dalla Brebemi o dalla Brennero-Venezia, quindi si potrà lasciare l’auto al parking di Pioltello, salire sul passante (S5 e S6, un treno diretto ogni 15 minuti) e trovarsi a Rho in 25 minuti. Stesso discorso vale per Segrate: da qui in 20 minuti ci si troverà tra i padiglioni di Expo. A San Donato si arriva dall’autostrada del Sole o più genericamente da sud: qui si potrà lasciare l’auto e proseguire con la gialla fino a Rho in soli 20 minuti. Chi arriva in auto dal basso Piemonte, dalla Liguria e dall’Autofiori, si fermerà a Locate Triulzi per proseguire per Expo con la linea 13 del passante.
Da Ovest si arriva a Milano all’altezza di Corbetta-Santo Stefano, qui si parcheggerà per poi salire sul passante che ci porterà in 10 minuti a Expo. Stesso discorso per il Nord: chi arriva dall’Autolaghi o dalla Svizzera in auto potrà parcheggiare a Nerviano e prendere il passante. In 10 minuti sarà sotto le vele di Fuksas.