Expo Sì dell’esecutivo a lotterie e «gratta e vinci» per i fondi

Verso la lotterie per l’Expo. Il governo ha infatti deciso di accogliere l’ordine del giorno presentato dalla Lega alla Camera per destinare nuove risorse all’Expo di Milano. «Abbiamo chiesto e ottenuto che il governo si attivi effettivamente per reperire risorse aggiuntive e per istituire, in deroga alle disposizioni vigenti, nuove lotterie tradizionali e istantanee, nuovi concorsi e altre forme innovative di sottoscrizione a premi, i cui proventi per lo Stato siano destinati per l’organizzazione dell’Expo 2015 di Milano», annunciano i firmatari Marco Reguzzoni e Matteo Salvini. Il governo, in sede di presentazione della candidatura di Milano al Bie, si era impegnato a «consentire la realizzazione di giochi a premi, lotterie, nuovi concorsi o altre forme innovative per reperire risorse utili all’organizzazione dell’evento stesso».